Cerca

Allarme bomba all'università di Bari

Era in programma un convegno con la partecipazione di Vendola

Allarme bomba stamane alla Facoltà di Giurisprudenza di Bari, dove una telefonata anonima al centralino della Questura segnalava la presenza di un ordigno. Sul posto sono intervenuti gli artificieri, i funzionari della Digos e gli investigatori della Squadra Mobile, che hanno effettuato i controlli utilizzando anche i cani addestrati alla ricerca di esplosivi. Studenti e personale universitario stanno uscendo dagli edifici, nel centro di Bari e in alcune zone periferiche. Il rettore dell’Università di Bari, Corrado Petrocelli, a scopo precauzionale, ha infatti sospeso l'attività in tutte le facoltà cittadine. Nella Facoltà erano in programma anche due convegni con la partecipazione del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sommesso49

    28 Maggio 2012 - 22:10

    Ma ci rendiamo conto che la strategia della tensione è stata programmata ed è in fase di attuazione? Certo è che i veri attentati non vengono annunciati ma eseguiti ed i falsi attentati vengono annunciati per creare falsi allarmi che condizionano le coscienze popolari

    Report

    Rispondi

  • Liberopensatore1950

    28 Maggio 2012 - 12:12

    Mi chiedono come possano districarsi fra le numerose mafie made in Italy, quelle importate, fondamentalismo etnico e religioso, terrorismo anarcoinserruzionalista/parapolitico, terrorismo iindotto da azioni della politica, terrorismo di sistemi paralleli; insomma, un "quadro ristretto e ben definito"; fortunatamente abbiamo il Vaticano in casa che è una "isola felice" ed i Partiti con le idee chiarissime, insomma, nessun problema, è solo un normale allarme bomba. Fortunatamente, anche a livello internazionale, non ci sono problemi.... Dimenticavo: corruzione sconfitta! o no? Credo che un bel missile as elastico sarebbe necessario per cambiare Pianeta.

    Report

    Rispondi

blog