Cerca

Bomba alla Morvillo Falcone

Nuove responsabilità per Vantaggiato
L'attentatore di Brindisi aveva già agito

Ha ammesso di aver piazzato una bomba nel 2008

Nuove responsabilità per Vantaggiato
L'attentatore di Brindisi aveva già agito

Giovanni Vantaggiato ha confessato di avere già agito in passato. L'imprenditore 68enne di Copertino (Lecce), autore reo confesso dell'attentato del 19 maggio alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi nel quale è morta la studentessa Melissa Bassi, ha ammesso ulteriori responsabilità.

Altro attentato - I pm Milito De Nozza e Guglielmo Cataldi, alla presenza dell'avvocato Franco Orlando, legale dell'uomo, lo hanno interrogato per tre ore e sono riusciti a fargli confessare di aver compiuto un attentato dinamitardo già nel 2008. L'obiettivo in quel caso era stato un uomo originario di Torre Santa Susanna (Brindisi) che lo avrebbe truffato per una grossa fornitura di combustibili, dei quali Vantaggiato è rivenditore. Le modalità d'azione però furono diverse: nel 2008 Vantaggiato aveva piazzato la bomba su una bicicletta nel giardino condominale della vittima e lo fece esplodere quando l'uomo si era avvicinato, causandogli gravi conseguenze. Ma l'avvocato dell'uomo ha smentito l'esistenza di un memorandum, come si era detto negli ultimi giorni

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400