Cerca

Prima prova

Maturità, i temi: Montale e la crisi
Ci sono Simoncelli e la Winehouse

Ecco le tracce scelte dal ministero: c'è anche la responsabilità della scienza e della tecnologia

Al via la maturità per 500mila studenti in tutta Italia. All'esordio il "plico telematico": le tracce non arrivano più in versione cartacea
Maturità, i temi: Montale e la crisi
Ci sono Simoncelli e la Winehouse

Per l'esercito dei maturandi, 500mila in tutta Italia, oggi è il giorno della prima prova, il tema di italiano. Tra le tracce scelte dal ministero dell'Istruzione sono su Eugenio Montale, un'altra sui giovani e la crisi (con una frase del guru scomparso, Steve Jobs) e una frase di Hannah Arendt sullo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti. E ancora, una tracca sulla responsabilità della scienza e della tecnologia. La traccia sui giovani e la crisi prende spunto dalla celebre frase di Paul Nizan trattad al libro Aden Arabia: "Avevo vent'anni... Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita", la frase cui si ispirò Fernando Di Leo per il film del 1978, Avere vent'anni. Una bufala, invece, la voce che tra le tracce di attualità ci fosse anche quella sulle morti del centauro Marco Simoncelli e della cantante Amy Winehouse.

La traccia su Montale - Il "tema principe" resta quello letterario, che è incentrato su una frase di Montale tratta da Auto da fe: il saggio fu pubblicato nel 1966 e raccoglie articoli di attualità culturale, critica letteraria e musicale, meditazione sui cambiamenti culturali e morali di portata internazionale, come la cultura di massa, l'arte ridotta a industria, spettacolo o merce da consumare. Il saggio di Montale è una dichiarata polemica contro gli aspetti involutivi della modernità, contro qualla che definisce la "nuova barbarie" del consumismo. Montale se la prende con la massificazione culturale, la mercificazione dell’arte e la meccanizzazione della vita. Il poeta di Ossi di seppia denuncia "l'incapacità di volere e di sentire", il vuoto interiore generato dal "mercato del nulla", dalla mancanza di ideali e di valori. E profeticamente annuncia la fine della libertà in un mondo dominato e controllato dai mass media dove la teologia del progresso scientifico e tecnico ha garantito la vittoria dell’homo faber sull'homo sapiens. Il tema su Montale era già uscito nel 2004 e nel 2008.

Indiscrezioni sul web - Ancor prima dell'inizio della prova, un minuto prima per la precisione (alle 8.29), sul sito Studenti.it sono apparse le prime fondate indiscrezioni sui temi. "Si tratta di Montale", si poteva leggere sul sito, che sottolineava che i risultati della diretta-veglia nottura pre-esami di Studenti.it su Radio24 confermavano il successo delle scelte editoriali del portale, che alla vigilia dell'esame ha registrato migliaia di utenti unici collegati. La redazione del sito e Radio24, insieme al ministro dell'Istruzione Profumo, hanno catalizzato l'attenzione degli studenti, intervenuti in diretta per raccontare la notte prima degli esami.

 

Tutte le tracce - Di seguito, in sintesi, tutte le tracce della prima prova della maturità riportate dal sito. Tipologia A - Analisi del testo - Montale: "Ammazzare il tempo" è il titolo del brano tratto da Auto da fe?. Tipologia B - Ambito scientifico - Hans Jonas: "Principio di responsabilità, un’etica e la civiltà tecnologica". Tipologia B - Ambito artistico letterario - Tema: il labirinto. Tipologia B - Ambito socio-economico - La crisi e i giovani con brani di Steve Jobs. Rapporto Censis sul lavoro. Tipologia B - Ambito storico-politico - Hannah Arendt e lo sterminio degli ebrei. Tipologia C - Tema di carattere storico - Il bene comune e individuale con brani di Tommaso D’Aquino e Rousseau. Tipologia D - Tema d’attualità - Avevo 20 anni: sogni e stili delle nuove generazioni. Dalla famosa frase di Paul Nizan. 

 

Plico telematico - Nel dettaglio, sono 497.310 gli studenti che deveono affrontare la maturità: quelli che frequentano le classi quinte sono 473.366, i privatisti   23.944 e saranno esaminati da 12.361 commissioni.Dai dati trasmessifino ad oggi dalle scuole la percentuale degli ammessi all’esame è del 94,4%, i non ammessi, di conseguenza il 5,6 per cento. Quest’anno per la prima volta l’invio delle tracce delle prove scritte avverrà per via telematica e non attraverso i fascicoli cartacei. L’iniziativa, dal nome "Plico telematico", rientra nel progetto di semplificazione e modernizzazione della scuola promosso dal Ministro Profumo. Per la prova d’italiano sono confermate le tipologie adottate negli anni scorsi e dunque gli studenti possono scegliere tra   l'analisi di un testo letterario, la produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (questi due scelti tra i diversi ambiti di   riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), il tema di argomento storico o di attualità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Nico Carlucci

    20 Giugno 2012 - 23:11

    Insomma i papi della letteratura italiana sono Montale, Ungaretti, Levi. Montale esce spesso alla maturità. E poi questo orientamento ancora marxista del lavoro! Basta, non se ne può più.Beh, al governo abbiamo dei tecnici dell'economia. Che vuoi di più? E ancora l'Olocausto che compare spesso. Ma dov'è la cretività? Povera maturità. Ma l'uomo nonè un PIL,

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    20 Giugno 2012 - 13:01

    Colpa di Montale e dei suoi "ossi di seppia"? Ho invitato a cena la mia nipotina."Vieni a cena da noi ... questa sera la nonna ha fatto le seppie con piselli che ti piacciono tanto." La dolce nipotina ha chiuso il telefono mentre bofonchiava qualcosa che non ho ben capito. Strano!

    Report

    Rispondi

blog