Cerca

Rubacuori

Colpo di scena
Ruby testimonia
a favore del Cav

Colpo di scena
Ruby testimonia 
a favore del Cav

 

Se c'è una persona che dovrebbere essere ascoltata in un processo è sicuramente la vittima. Questo in un Paese normale. In Italia no. Il pm Ilda Bocassini ha infatti rinunciato alla testimonianza di Ruby, nell’ambito del processo a carico di Silvio Berlusconi, che porta il nome della giovane marocchina. Non ha rinunciato, invece, a far parlare in Aula la protagonista della vicenda, la difesa del Cavaliere. "Allo stato non rinunciamo a Ruby", ha spiegato l’avvocato Piero Longo, che poi ha aggiunto: "Quest’estate studieremo le carte del processo e decideremo se Silvio Berlusconi si sottoporrà a un interrogatorio nella prossima udienza del 5 ottobre".

In Aula, Niccolò Ghedini, l’altro avvocato dell’ex premier, ha criticato l’atteggiamento della Procura che ha chiesto una multa per l’assenza di Nicole Minetti, impegnata in un viaggio a Parigi. Ghedini ha sottolineato come nel giro di pochi giorni la Procura sia passata dal voler sentire la Minetti come testimone-imputato di procedimento connesso a rinunciarci nell’udienza di oggi. "Questa è una mancanza di rispetto nei confronti del Tribunale - ha affermato Ghedini - non quella della Minetti che non è venuta". 

Alla fine, comunque, i giudici del Collegio del processo Ruby hanno respinto della Procura di multare Nicole Minetti perchè avrebbe addotto un impedimento non legittimo, non presentandosi all’udienza di oggi. I giudici hanno spiegato che la richiesta del Pm, Ilda Boccassini, è "superata" dalla decisione della Procura di rinunciare a sentire la consigliera regionale come testimone-indagata in procedimento connesso. Con i quattro testimoni ascoltati oggi e la rinuncia a sentire la Minetti, sono finiti i testi dell’accusa.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldogam

    16 Luglio 2012 - 12:12

    Cosean, indirettamente, fa un parallelo fra Hitler e Berlusconi, dimostrando tutta la sua obiettività. Gli chiedo di provere ad immaginare dove sarebbe la Boccassini se PdL fosse uguale a Partito nazista e Berlusconi fosse solo un decimo di Hitler.

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    15 Luglio 2012 - 22:10

    gentile signore, "compagno" però, ancora non mi ha mai chiamato nessuno!!

    Report

    Rispondi

  • giomarga

    15 Luglio 2012 - 17:05

    Persino un alieno si renderebbe conto che tutti i processi intentati contro Berlusconi sono fuori dal mondo e sono stati costruiti a tavolino da certe frange delle Procure con la partecipazione di alcuni Magistrati.In un paese SERIO E RISPETTOSO DELLA GIUSTIZIA E DEI SUOI CITTADINI QUESTI PROCESSI NON CI SAREBBERO MAI STATI E PENSATE A QUANTI SOLDI ,DI NOI CITTADINI, SONO STATI SPRECATI DALLE PROCURE SENZA PAGARE MAI NULLA. E ci sono ancora dei deficienti che plaudono a questi Procuratori INDECENTI è proprio vero siamo un popolo di COGLIONI

    Report

    Rispondi

  • fdrebin

    15 Luglio 2012 - 17:05

    Istruire processi per abbattere gli avversari politici democraticamente eletti e' un reato. Se sai chi sono, denunciali alla polizia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog