Cerca

L'omicidio di Cogne

La Franzoni non paga Taormina
L'avvocato vuole la villa di Cogne

Il legale della mamma di Samuele vanta un credito di 800 mila euro: "Se non pagano, mi prendo la casa"

La signora Annamaria è stata condannata dalla Cassazione per l'omicidio del figlio di tre anni con almeno 17 colpi alla testa. Taormina sostiene ancora che è innocente
La Franzoni non paga Taormina
L'avvocato vuole la villa di Cogne

Ottocento mila euro di onorario. E' quanto la famiglia Franzoni-Lorenzi deve all'avvocato Carlo Taormina che ha difeso la signora Annamaria condannata in Cassazione per l'omicidio del figlio, il piccolo Samuele di tre anni ucciso con almeno 17 colpi alla testa il 30 gennaio 2002. Un processo lungo e penoso che ha visto l'avvocato Taormina difendere con passione la signora Franzoni (è ancora oggi convinto della sua innocenza), ma che non gli ha portato in tasca niente. Lo sfogo è stato raccolto durante la trasmissione La Zanzara su Radio24. - "Cogne mi ha portato jella, mi ha dato una marea di seccature. Dalla famiglia Franzoni non ho guadagnato manco un euro. Anzi, sto per fare un'azione giudiziaria contro la Franzoni, voglio sequestrare la villa di Cogne. Mi devono dare circa 800mila euro". La villa degli orrori, quindi, potrebbe sanare il debito. "E chi se la prende più quella casa se non io? - dice ancora Taormina - Se mi pagano, la casa se la tengono, altrimenti la prendo io. Se lei non ottempera a un contratto alla fine va incontro a un pignoramento. Per me resta innocente, però mi deve dare i soldi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rapace

    16 Luglio 2012 - 12:12

    Non voglio entrare nel merito dei compensi professionali dell'avv. Taormina (anche se qua, francamente, 800 mila euro mi sembrano una vera follia), ma se non ricordo male non era stato proprio l'illustre avv. Taormina ad offrirsi di difendere gratuitamente la sig.ra Franzoni?

    Report

    Rispondi

  • charles_56

    16 Luglio 2012 - 12:12

    E' starno che lo zio Romano non intervenga, vatti a fidare dei parenti, nel momento del bisogno si eclissano tutti.

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    16 Luglio 2012 - 12:12

    ma quante scemenze scrivi ??? ci sono decine di prove a carico della Franzoni, ed era praticamente impossibile che in quei 2 minuti che lei dice di aver lasciato solo il piccolo qualcuno potesse entrare in casa INDOSSARE IL PIGIAMA della franzoni, uccidere e scappare. forse Houdini...forse. in ogni caso la signora ha assunto un avvocato sapendo bene le spese alle quali andava incontro, deve pagare. stop. p.s. esiste un tariffario per gli avvocati, Taormina non puo' certo spapare cifre a caso. si sinformi bene prima di sparare ca***te !!!

    Report

    Rispondi

  • Dalton Russell

    16 Luglio 2012 - 07:07

    quindi, dal momento che Lei e a Suo dire è "vittima" di cotanta "ingiustizia", ha ben pensato di perorarla tramite questo blog.Premesso che una rondine non fa primavera, luogo comune ma pur sempre efficace, se dovessi ricordarLe gli "interi stormi" accaduti al contrario,dovrebbero solo indurLa a vergognarsi.Ma un avvocato, per default, deve avere la faccia come il culo e mi perdoni questo cortese eufemismo, per potere esercitare tale professione.Tanto Le dovevo e con l'occasione, porgo i miei più cordiali affa...lo.DALTON RUSSELL.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog