Cerca

Caduta di stile

Pirellone, Consigliere del Pdl subentra al collega e vuole 250 mila euro di arretrati

Paola Camilli entra in Aula al posto di Giorgio Pozzi e chiede che gli vengano riconosciuti "i diritti" a partire dal giorno delle elezioni

Pirellone, Consigliere del Pdl subentra al collega e vuole 250 mila euro di arretrati

 

Ha perso due anni di legislatura e ora vuole che le vengano riconosciuti tutti i diritti conseguenti. Non ha usato giri di parole la pidiellina Paola Camillo appena entrata in consiglio regionale lombardo subentrando al posto di Giorgio Pozzi. La signora pretende che i diritti vengano calcolati a partire dalla data delle elezioni e non dalla data della sentenza che ha fatto decadere Pozzi il 12 giugno di quest'anno. Diritti che comprendono anche la retribuzione: 250mila euro netti. La dichiarazione, pronunciata davanti ad un'Aula basita, ha scatenato l'ira perfino della maggioranza: il presidente del consiglio regionale, il leghista Fabrizio Cecchetti definisce le parole della Camillo "infondate e fuori luogo"; il suo vice Andrea Saffioti, del Pdl, parla di "caduta di stile". Una reazione che forse non si aspettava e alla fine ha dovuto correggere il tiro: "Non ho parlato di soldi, ma solo di diritti". Quali saranno questi diritti non è dato sapere.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • darkstar

    20 Luglio 2012 - 10:10

    vedete a cosa servono le donne in politica

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    19 Luglio 2012 - 14:02

    prima di chiedere abbi il pudore di cominciare a lavorare , e in questi anni che cosa hai fatto ?? magari hai anche evaso le tasse !!! cordialità

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    19 Luglio 2012 - 14:02

    mi sembra che ci si dimentichi di Penati e dell'amico di D'alema e del senatore del Pd pugliese , di Bassolino ecc . prego ricordarsi anche di questi , o perchè del Pd , sono brave persone ??? cordialità

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    19 Luglio 2012 - 11:11

    questi vogliono soldi, sempre più soldi. Mi chiedo perchè tramite i media non è stata data nessuna informazione riguardo al referendum che vuole abbassare gli stipendi dei parlamentari, insieme alla legge che dovrebbe abolire i rimborsi elettorali. Italiani coglioni. se aspettiamo che si abbassino loro gli stipendi e che annullino i rimborsi ai partiti aspettiamo un bel pezzo! Andate al più presto a firmare nei vostri comuni. Scadenza 27 luglio 2012.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog