Cerca

L'orrore dopo il terremoto

Pedofilo nel campo degli sfollati
Arrestato l'aiutante del prete
morto nel crollo della chiesa

L'uomo, un italiano di 55 anni, è stato sorpreso nelle docce mentre violentava un undicenne di origini magrebine

Solo l'intervento tempestivo dei carabinieri ha impedito il linciaggio da parte dei terremotati di Rovereto. Si era fatto benedire da Benedetto XVI

 

Gli ospiti del campo lo hanno sorpreso nudo dentro le docce delle tendopoli con un ragazzo undicenne di origine magrebina in atteggiamenti sessuali incontrovertibili: con questa accusa, un uomo 55enne residente a Novi (Modena), uno dei comuni più colpiti dal terremoto, è stato arrestato per atti sessuali con minori. I fatti risalgono alla notte scorsa all’interno del campo sfollati a Rovereto sulla Secchia, frazione di Novi di Modena dove è stato sorpreso da alcuni ospiti del campo. Solo il tempestivo intervento dei militari dell’Arma ha evitato il linciaggio. L'uomo è stato portato nel carcere di Modena in attesa della convalida dell’arresto.

L’uomo era l'aiutante di don Ivan, il parroco morto nella sua chiesa crollata a Rovereto (Modena) nel tentativo di salvare alcune reliquie dal sisma. Il 55enne era una sorta di tuttofare per la chiesa del religioso e si diceva il fratellastro del parroco perchè adottato dalla sua famiglia. Lo scorso 26 giugno era tra le persone che avevano accolto Benedetto XVI davanti alla chiesa distrutta. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • toroinfuriato

    22 Luglio 2012 - 13:01

    Caro Sparviero, si dice che i rapaci hanno un'ottima vista per questo ti esorto a cambiare il nome con cui ti presenti. Si cambiare nome perché tu la vista l'hai proprio corta. Non riesci a capire che l'essere un uomo di Chiesa o vicino alla Chiesa è una formidabile aggravante per questo tipo di reato. Un pedofilo uomo di chiesa è anche un traditore, un demonio che si traveste da religioso e si infiltra tra i più deboli e addirittura inganna coloro che gli affidano i propri cari perché siano educati e protetti al riparo da questo genere di rischio. DETTO QUESTO!!! Lo so che i pedofili possono essere anche insospettabili persone che abitano vicino a casa nostra. Però da questi ultimi ci siamo attrezzati per una difesa convenzionale: controllo delle frequentazioni non lasciamo mai i figli soli con gente che non si conosce perfettamente e se poi capita qualcosa dobbiamo fare mea culpa per inadeguato controllo. DIVERSO E' IL CASO DEL TRADITORE!!!!!! che come tale dovrebbe essere fucilato.

    Report

    Rispondi

  • toroinfuriato

    22 Luglio 2012 - 12:12

    Questa è l'ennesima occasione di attaccare l'apparato della Chiesa e a ragione! Finiamola che i pedofili stanno in tutto il mondo. In questo caso quello che è scandaloso è che si annidino nelle strutture che si propongono per educare i giovani fin dalla tenera età secondo i principi Cristiani. Quello che è intollerabile é che sfruttino posizioni di privilegio per saziare le insane bramosie. Certo che in un mondo dove via via si arriverà a celebrare il matrimonio tra omosessuali, si permetterà loro di adottare qualche giovanetto/a da iniziare, forse tra qualche decina di anni si ritornerà sull'argomento e si tenterà di depenalizzare il reato commesso da quel maiale. Si depenalizzare, perché in fondo potrebbero dire che si tratta di libertà personali inalienabili e che probabilmente da piccolo ha potuto approfittare della stessa scuola di iniziazione e così ha potuto capire prima le sue reali inclinazioni sessuali e le leggi di oggi sono repressive di uno status legato ai principi ...

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    22 Luglio 2012 - 11:11

    ogni volta che si trova un ladro uno zingaro che ruba in casa d'altri un pedofilo. facciamo noi i carabinieri , siamo cittadini rispettosi dell'ordinbe pubblico o no? una bella legge del *taglione* un'*incisione* profonda sull*arma del delitto*, come nel caso del pedofilo et voilà il *peccatore * è *redento* per il restodella vita. non peccherà mai più .i carabinieri non conoscono un cavolo di religione, , lasciate fare ai veri *credenti* nella giustizia!!!!

    Report

    Rispondi

  • bersa56

    22 Luglio 2012 - 08:08

    Cosa dire che è un gran Porco,e al rogo i pedofili & Co.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog