Cerca

Tragedia in Puglia

Allestiva il palco della Pausini:
gli sparano in testa e muore

Tragedia a Lecce, un 20enne muore in un agguato. Stava lavorando per la preparazione del concerto previsto sabato prossimo. Ora è caccia al killer

Il genero: "Ho sentito dei colpi di pistola, poi ho visto Valentino a terra in una pozza di sangue"

Un operaio di 20 anni che stava allestendo il palco per il concerto di Laura Pausini che si terrà sabato a Lecce, in piazza Palio, è morto dopo essere stato raggiunto da due colpi di pistola sparati da una persona non ancora identificata. La vittima è Valentino Spalluto, di Surbo, nel leccese. Sono in corso le indagini per identificare il killer. Una maledizione, quella dei palchi, dopo che lo scorso 5 marzo un altro operaio morì per un crollo mentre stava allestendo il palco sempre per il concerto della pausini.

Colpo in testa - Secondo quanto si è appreso, intorno alle 17 il giovane stava lavorando in piazza Palio, impegnato insieme al suocero nel montaggio di un ponteggio. Il suocero ha poi riferito agli inquirenti di aver udito alcuni colpi di arma da fuoco, e di aver intravisto un individuo a bordo di uno scooter, con indosso un casco e una maglietta neri, che si allontanava a grande velocità. L'uomo ha poi realizzato che il genero era a terra, in una pozza di sangue. Immediato è scattato l'allarme ai sanitari del 118, che una volta arrivati sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 20enne. Secondo il primo esame effettuato sul corpo, sarebbero stati due i proiettili che hanno colpito Spalluto: uno alla testa e uno al braccio.

Piazza Palio, Lecce, Puglia, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    03 Agosto 2012 - 08:08

    ...a due,con questo;non e' che magari questa ugola XXL porta sfiga???????

    Report

    Rispondi

blog