Cerca

A Palermo

Baby prostituta a 16 anni
Tra i clienti anche i prof

Una ragazzina: "Mi costrinsero i miei compagni di scuola. Prendevo tra i 5 e 10 euro a rapporto. Andavo in macchina, qualche volta anche in albergo"

La confessione della ragazza che all'epoca dei fatti aveva 16 anni. Al lavoro gli inquirenti: per ora non ci sono indagati
Baby prostituta a 16 anni
Tra i clienti anche i prof

Una storia dell'orrore, quella che viene da Palermo, dall'istituto alberghiero Piazza del capoluogo siciliano. Una ragazzina, tra il 2006 e il 2007, quando aveva appena 16 anni, si sarebbe lasciata convincere da due suoi compagni di scuola a prostituirsi. Ma non è tutto. Perché tra i clienti della minorenne - che aveva una complessa situazione familiare ed era iscritta in quella scuola per avere sostegno psicologico - ci sarebbero stati anche quattro professori dell'istituto alberghiero. La notizia è stata rilanciata dall'edizione locale del quotidiano La Repubblica, che racconta come la ragazzina si prostituisse in auto nel parco della Favorita, mentre qualche volta avrebbe consumato i rapporti in un albergo. A rendere ancor più inquietante una storia drammatica le tariffe della giovane, che andavano dai 5 ai 10 euro. Le indagini sul caso sono condotte dalla squadra mobile del capoluogo siciliano, e sono in cors degli accertamenti per verificare l'attendibilità di quanto dichiarato dalla ragazza. Secondo quanto si è appreso, al momento, non ci sarebbero indagati.

Palermo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    16 Settembre 2012 - 10:10

    Cosa c'entra Berlusconi!le troie sono sempre esistite e grandi moralisti pure che di solito,quando potevano, facevano di tutto e di più. A proposito io sono un elettore di destra e mi sento molto meno deficente di lei che,a quanto pare, deve avere delle turbe psichiche notevoli perchè se durante la giornata non ha nient'altro di meglio che odiare Berlusconi lei, senz'altro appartiene alla categoria dei "PIRLA" quelli però scritti in maiuscolo che,notoriamente,sono i più dannosi per se stessi naturalmente in quanto il Berlusca non li ha manco in nota e,a dir la verità,nemmeno io. Consiglio finale: vada in chiesa a mondarsi dei suoi peccati in quanto l'invidia rientra tra quelli capitali e,una volta pentito,si scanti che non è mai troppo tardi. Auguri!!!!!!!!!!!!anche se sono certo che saranno mal riposti.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    14 Settembre 2012 - 17:05

    evidentemente gli elettori di questo centro destra sono dei deficenti. per prima cosa la legalizzazione della prostituzione e la riapertura delle case chiuse, cosa che silvietto il nano satrapo aveva cominciato a fare, è uno dei vostri cavalli di battaglia. e gia qui scazza e alla grande. secondo cosa, in questo paese la prostituzione non è illegale (non le spiego la differenza illegale e non essere legalizzata), in quanto persone ADULTE e consenzienti possono pare sesso per denaro senza incorrere in sanzioni. in questo paese è ILLEGALE pagare MINORENNI per fare sesso. esattamente quello che, sembra, fece il suo idolo con la nipotina di Mubarak. BANANAS!!!!

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    14 Settembre 2012 - 14:02

    adesso i soliti modernisti, progressisti, relativistume e roba simile raglieranno che bisogna legalizzare la prostituzione... come se pagarci su le tasse la rendesse una cosa ammirevole, un lavoro dignitoso. Allora mandateci le vostre compagne, figlie, mogli, sorelle... a fare il mestiere delle "poverine".

    Report

    Rispondi

  • Logmain

    14 Settembre 2012 - 11:11

    subumani e orribili personaggi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog