Cerca

Manovre sottobanco

L'inciucio tra Pdl e Lega
Scambio di favori per le riforme

L'inciucio tra Pdl e Lega
Scambio di favori per le riforme

Giorni di dialogo all'interno della maggioranza e tra parte della maggioranza e parte dell'opposizione, tra ex e nuovi alleati. Sul piatto c'è la legge elettorale, che ogni formazione politica vorrebbe in linea con le proprie esigenze.

Scambio di favori - Lega e Pdl, in particolare, starebbero cercando di trovare un accordo per mettere in minoranza il Pd. Nessuno è più contento della legge elettorale Porcellum, ma le esigenze sono molto diverse. Il Carroccio ambisce a portare il federalismo in Parlamento e vorrebbe introdurre il Senato federale, come conferma Ignazio La Russa, che ricorda come "ci sono delle proposte di legge firmate da Bossi e Berlusconi, quindi votarlo non sarebbe una sconfitta per nessuno". Così, con il Pdl disposto ad appoggiare la richiesta degli ex alleati, la Lega darebbe di buon grado man forte per far passare l'idea di Silvio Berlusconi e Angelino Alfano sulla legge elettorale alla "francese", con l'elezione diretta del Presidente della Repubblica. In realtà un'ufficialità degli incontri non c'è, ma in questi giorni i capigruppo dei due partiti ne stanno parlando e sono convinti di poter portare a termine l'accordo. E le parole di Roberto Maroni ad Angelino Alfano suonano come apertura: "Stacchi la spina al governo e poi ricominciamo a parlare".

Pd incastrato - In quest'ottica il Partito democratico, che nei sondaggi è attualmente il primo partito, rischia di restare tagliato fuori. Anche perché la sua proposta di modifica del Porcellum, con un premio di maggioranza del 15% dei seggi, non trova d'accordo né Pdl né Udc, che preferirebbero un premio meno consistente. Il dialogo è aperto ma nessuno ha intenzione di esporsi ufficialmente, anche perché prima deve essere varata la riforma sulla riduzione del numero di parlamentari. Solo dopo si potrà parlare seriamente di riforma della legge elettorale. E, a Maurizio Migliavacca, coordinatore della segreteria Pd, che minaccia di ricorrere al referendum in caso di varo dell'elezione diretta del Capo dello Stato, il solito La Russa confida risponde senza mezzi termini. "Un terzo del Parlamento dovrebbe assumersi la responsabilità di rinviare non solo l'elezione diretta del presidente, ma anche il taglio dei parlamentari".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 654321

    20 Giugno 2012 - 10:10

    ...non so se sei uno di sx, ma se tu lo fossi, mi tolgo tanto di cappello! Si perche' hai il coraggio di uscire dal gregge e dire le cose come stanno!! Hai visto le precedenti votazioni, tanti di dx si sono ribellati, e invece tutti i postanti di sx erano sul blog felici della vittoria! E di piu' gia' proclamano la prossima, quindi i postanti felici sono favorevoli al bugiardo con il sigaro che ora tace sulla fine del mese e che sostiene il Monti, dicesi nettamente il contrario dall'altra parte! Allora chi sono i vittoriosi? Credo che ci vorranno anni prima che guariscano le ferite di questo massacro!Spero che tu abbia anche capito la disparita' sull'art 18, gli statali protetti e gli operai no!Allora perche' tutto questo? perche'chi dice di tutelare i lavoratori fa orecchie da mercante?La tua deduzione e riflessione e' rara,purtroppo chi non la fa, continua a mantenere quella demagocica ideologia che garantisce benessere solo a chi la cavalca!Bel pensiero il tuo,sei uno libero!

    Report

    Rispondi

  • lsantus

    19 Giugno 2012 - 21:09

    il pd che davanti stava con gli operai e dietro frequentava personaggi ricchi e influenti el siur prodi che ancora è lì con dalema amato e compagnia cantante è grazie a loro se ci troviamo in europa!visto che nessuno ci chiese cosa volevamo!ora dipendiamo esclusivamente dall'euro che non si sa di chi è ma una cosa è c'erta fa parte di un disegno per togliere ai paesi la loro sovranità visto che quella monetaria non l'habbiamo più!!!!W il PDL e La Lega se ci portano fuori dal piano europeo e ci fanno tornare alla nostra amatissima lira!!!

    Report

    Rispondi

  • 654321

    19 Giugno 2012 - 18:06

    ma come gran pescione? Posti la fine ogni minuto e allora? Dov'e' il tuo problema capitone? Ma vuoi o non vuoi vincere, e allora? Che problemi ti fai,vinci, non vinci,ma vinci e sii felice!Tanto un pesce abbocca sempre all'amo, e per te la pastura e' feramente efficace!! Ricordati pero' che per vincere dovrai avere nello stesso acquario il Niki e il Di pietro!Chissa dopo come sguazzerai bene!!Pescione pensa a come vivrai dopo, non curarti degli altri! Non pensare di dar lezioni a chi mai vorra ' abboccare!

    Report

    Rispondi

  • gulliver54

    18 Giugno 2012 - 21:09

    Ma 'sti ladri vestiti di verde esistono ancora?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog