Cerca

Possibili intese

Lo schiaffo di Grillo a Di Pietro:
"Con te e Vendola non mi alleo"

Il comico rifiuta la mano tesa da Di Pietro, ma lascia aperto uno spiraglio
Beppe Grillo

Il leader del Movimento 5 Stelle

In crisi di consensi e alle prese con un partito a rischio implosione, il pasdaran Antonio Di Pietro si è avvolto nella bandiera dell'antipolitica militante. L'ex pm ha mutuato il gergo tanto caro al campione dell'italica demagogia, il comico a 5 stelle, quel Beppe Grillo che raccoglie consensi e fa tremare i partiti. "Zombie, tutti zombie, morti viventi": così Tonino sulla maggioranza che sostiene Monti (ossia sull'ormai ex alleato Bersani, Alfano e Casini). Frasi che non piacciono ai colonnelli valoristi, che vorrebbero tenersi stretta l'alleanza coi democratici. Ma Di Pietro è di tutt'altro avviso: lui vuole riunire quelli che chiama i "non allineati", in una sorta di Cnl post-moderno tutto da ridere. Chi sono i tre moschettieri? Lui (Tonino), Vendola e proprio Beppe Grillo

Un'alleanza strana - Il dado è tratto. L'invito è arrivato al destinatario, il leader del Movimento 5 Stelle. Che però ha chiuso la porta. O meglio, ha tirato un  pugno in faccia a Di Pietro: "Il MoVimento 5 Stelle non si alleerà con nessun partito per le prossime elezioni e non ha ricevuto proposte da parte di alcuno". Peccato, però, che la proposta l'abbia ricevuta eccome. La replica di Grillo, insomma, lascia in qualche modo aperto uno spiraglio. Anche perché in quelle poche parole, relegate in due righe su Twitter e in due righe di un post scriptum, non s'intravede la consueta veemenza del comico. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • INCAZZATONERO69

    28 Luglio 2012 - 11:11

    Non mi sbagliavo,sei un cazzone senza idee e proposte concrete buono solo come il due di picche

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    28 Luglio 2012 - 07:07

    Per la precisione,sentendo un mucchio di stronzate, ora le palle sono arrivate al pavimento,dovrò fare uno sforzo sovrumano per raccattarle.Le volevo soltanto precisare che il M5S non e grillo mà molti suoi connazzionali che si sono rotti i coglioni di vedere i "soliti noti" che predicano,quasi,bene e razzolano nei nostri portafogli,il tutto a beneficio esclusivo dei loro privileggi.Io ho espresso il mio pensiero riguardo a cosa fare,ora lei,invece di inveire e offendere(o grillo ha influenzato anche lei oppure "da che pulpito vien la predica") ci proponga la sua idea per cambiare lo "stato di cose" che e oramai insostenibile.La prego di dare risposte ponderate e utili.Le cazzate stanno a zero.

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    28 Luglio 2012 - 07:07

    Giudichi lei se e grande a sufficienza.Il suo risentimento nel confronto con il Movimento 5 Stelle e dettato da un motivo preciso?La prego ci "illumini",pendiamo tutti dalle sue labbra.

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    27 Luglio 2012 - 23:11

    Non credo che Grillo preferisca associarsi a Vendola e Di Pietro per formare ancora un trio da baraccone come ABC.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog