Cerca

Scandalo nel Pdl

Nella palude delle Libertà
gli assegni a vuoto di Batman

Le indagini rivelano quasi 64mila euro di scoperto da parte dell'ex tesoriere Fiorito

La somma veniva dal conto Unicredit del gruppo Pdl che aveva cambiato titolare. Ieri interrogatorio del consigliere

 

di Franco Bechis

Lo aveva detto nella sua prima intervista all’indomani dello scandalo: «Sono stato io per primo a fare partire l’inchiesta. Ho segnalato per primo le anomalie». Forse non lo sapeva nemmeno, ma Francone Fiorito, il Batman di Anagni, l’uomo dello scandalo delle spese pazze in consiglio regionale del Lazio, mentendo ha detto la verità. È stato proprio lui a finire in pasto alla procura di Roma. Non per un suo improvviso pentimento sulle spese pazze del gruppo. Ma perché ha emesso nel mese di agosto sette assegni a vuoto che sono andati tutti protestati il 3 settembre scorso, pochi giorni prima all’esplosione dello scandalo. Ma cosa se ne faceva di tutti quei soldi?

Leggi l'articolo completo di Franco Bechis si Libero in edicola oggi, 20 settembre 2012

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • feltroni ve le suona ancora

    20 Settembre 2012 - 23:11

    Sei sicuramente Bechis o un suo stretto parente. In alternativa semplicemente uno che ha votato per lo statista con il fondotinta e i tacchi, alia Silvio Schettino, cui rode come gli ha ridotto il sedere...

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    20 Settembre 2012 - 18:06

    potrebbe difendere anche il vostro compagno lusi o penati.....

    Report

    Rispondi

  • toroinfuriato

    20 Settembre 2012 - 16:04

    Cambia spacciatore, la roba che ti fumi ti annebbia le idee e di costringe allo sproloquio gratuito.,non meriti attenzione solo compassione e pietà come per i miseri.

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    20 Settembre 2012 - 11:11

    Dopo l'indegno articolo di ieri sulla certificazione dei bilanci dei partiti, degno della miglior disinformazione da Corea del Nord, non è più credibile. Dispiace. Ora non le resta che fingere qualche attentato terroristico o farsi lanciare un busto di Belpitro tra quei denti spettinati che si ritrova. Mi sono sempre chiesto come si potesse assumere uno con la sua faccia. Ieri ho capito, non serve la faccia, serve la lingua...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog