Cerca

L'attore di Borat

Cav e bunga bunga nello spot dell'ultimo film

Baron Coehn lancia 'The Dictator': nella clip una sorta di Gheddafi alla festa di Berlusconi

Sacha Baron Cohen

Nello spot dell'ultimo film ci sono Berlusconi e il bunga bunga

Sacha Baron Cohen, l'attore e comico britannico celebre per Borat e Ali G, lancia il suo nuovo film. E chi sceglie per promuovere la pellicola The Dictator? Silvio Berlusconi. L'ultima campagna pubblicitaria dell'eclettico artista vede infatti l'attore nei panni del suo personaggio Aladeen (una sorta di Gheddafi) in foto scattate in un bunga bunga del 2008. Presente, ovviamente, Berlusconi. Ma alla festa, nell'immaginazione di Baron Cohen, c'era anche il defunto dittatore nordocoreano, Kim Jong Il, legato in posa sadomaso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberalettera

    11 Maggio 2012 - 10:10

    Poteva inserire anche il suo antico sovrano dimezzato travestito da SS Nazista. Maestro di gran corte poteva portare il Principe Consorte, che a nefandezze ed intrighi non è da meno. Per non parlare delle assatanate libidinose parenti della regina, tra sorelle, zie, suocere, cognate... Magari un futuro principe caffelatte Windsor-Al Fayed. Dio stramaledica gli inglesi e la loro arroganza e saccenza. E' un ciclo signori, Alessandro Magno, i Romani, gli Ottomani, la Spagna, arriverà il vostro turno. E quando arriverà...state certi che non poche persone ne saranno estremamente felici!!

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    11 Maggio 2012 - 06:06

    w la satira ma certa gente non lo fa per la satira poi questo attorucolo e come i nostrii comunisti non sa fare un cazzo e allora si diverte a prendere per il culo non berlusconi ma l'Italia come dire avete avuto sto tizio siete degli imbecilli con tutti i difetti che Berlusconi ha almeno ha costruito qualcosa questo individuo vivacchia con delle commedie che sono del tipo americano esilaranti ma sempre con messaggi subliminali fateci caso.

    Report

    Rispondi

blog