Cerca

Ferrara

Mauro Mazza
contro l'Elefantino
"Poco share"

La riconferma del direttore del Foglio nel palinsesto di Rai Uno non piace al direttore

Mauro Mazza
contro l'Elefantino
"Poco share"

La riconferma del programma di Giuliano Ferrara nel palinsesto di Raiuno del prossimo autunno «è una scelta dei direttori generali che si sono succeduti. L’accordo infatti è stato siglato da Mauro Masi e confermato da Lorenza Lei». Così il direttore di Raiuno, Mauro Mazza. «Diciamo»,  ha sottolineato, «che senza l’appuntamento quotidiano con Ferrara quest’anno Raiuno avrebbe nel prime time lo stesso ascolto dello scorso anno. Quindi sarebbe l’unica rete italiana col segno più rispetto al 2011, mentre siamo con un segno meno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pi.bo42

    18 Giugno 2012 - 15:03

    Scusi se interloquisco forse a sproposito, ma lei, che non fa parte di quella società di massa, può precisarci qual'è la sua? A me tutti coloro che si vantano di far parte di una congrega di eletti al di fuori degli schemi ordinari, fanno sorgere un dubbio:" chi sono costoro e come posso rapportarmi con loro per poter alfine uscire dalla massa?" Grazie.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    17 Giugno 2012 - 17:05

    Da perfetto idiota,ometti di dire che Santoro si è beccato due milioni di euro più un contratto di produzione esterno.Ed è stato pure fregato da Masi,che gli aveva prima proposto 12 milioni di euro( da Santoro accettati)e poi ha rivelato alla stampa i dettagli,sputtanando la merda ossigenata, che si è dunque dovuto accontentare di"soli" due milioni di euro.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    17 Giugno 2012 - 17:05

    Deficiente sucatore,hai appena ammesso che siete una massa di coglioni.E te ne vanti pure.Vuoi sapere anche quanti sono i potenziali assuntori di cocaina?Sono tantissimi,quindi la cocaina fa bene?COGLIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    17 Giugno 2012 - 15:03

    Religione, e Berlusconi, e vecchi dogmi e vecchie ed improduttive ricette e abitudini.... non lo riconosco più il Ferrara che avevo visto su La7 anni fà. E' diventato il servo di tutto ciò che è vecchio, e superato, e inutile, di tutto ciò che la gente oggi vuole cancellare. Difende la religone cattolica quando i sondaggi dicono che il 70% degli italiani pensano sia superata ed inutile. Difende berlusconi con tutto che in anni e anni non ha fatto nulla di utile per NOI. Più che un moderato, nelle sue concioni, sembra un ingessato e un morto in totale sintonia con la generazione alla quale appartiene. Non lo seguo più da tempo nei suoi 5 minuti su Rai 1. Seguo INVECE La7, che è oggi il miglior veicolo di informazione politica sul mercato, e che spero non venga inquinata da quell'inutile di Debenedetti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog