Cerca

Clamorose rivelazioni

Tre calciatori gay in Nazionale
Parola di Cecchi Paone

L'ex naufrago dell'Isola dei Famosi rivela che nella squadra di Prandelli ci sono due omosessuali e un bisex, oltre a tre "metrosexual"

E alla Zanzara rivela: "Ho avuto due relazioni: una con un calciatore di serie A e una con uno di serie C"
Tre calciatori gay in Nazionale
Parola di Cecchi Paone

Ci sono calciatori gay nella nazionale italiana impegnata in Ucraina per gli Europei. Non ha dubbi Alessandro Cecchi Paone che ai microfoni della trasmissione radiofonica "La Zanzara" specifica meglio: "Nella nazionale di Prandelli ci sono sicuramente due omosessuali, un bisessuale e tre metrosexual". Cosa siano i metrosexual è lo stesso Cecchi Paone a rivelarlo ai conduttori Giuseppe Cruciani e Davide Parenzo: "Sono quei maschi al momento interessati solo alle donne ma che hanno una cura di se stessi, del corpo e dei particolari più tipica di un bisessuale o di un omosessuale. Il che può far ben sperare per sviluppi futuri".

Il resto della squadra è composto, da "sani eterosessuali, simpaticamente e normalmente rozzi", continua l'ex naufrago dell'Isola dei Famosi confessando anche di aver avuto due relazioni con due calciatori gay: "Erano uno di serie A e uno di serie C, due storie finite perché temevano le reazioni dei tifosi e non si volevano dichiarare. Il problema del coming out non sono i tifosi ma il presidente, i procuratori e gli allenatori, eccezione fatta per Prandelli". Proprio all'attuale ct degli azzurri Cesare Prandelli, Cecchi Paone ha affidato la prefazione al suo libro con la reazione contraria di Totò Di Natale secondo il quale non è affatto un problema fare coming out nel mondo del calcio. Cecchi Paone ha ridabito che "quelli come Di Natale fanno la figura dei fessi e dei distratti perché dicono di non aver mai visto gay dopo averci giocato e vissuto a lungo negli anni".

Parola di Antonio - Intervistato a proposito delle rivelazioni di Cecchi Paone, il centravanti della Nazionale Antonio Cassano ha replicato secco: "Se ci sono froci (sic, ndr) in Nazionale, sono problemi loro, ma spero non ci siano". Poi in serata la Figc ha diramato un comunicato in cui è scritto che Cassano ripudia sentimenti omofobi e che il calciatore voleva solo dire che non era una questione per lui importante.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lozingarellotascabile

    12 Giugno 2012 - 20:08

    viva la topa !!!

    Report

    Rispondi

  • uomo-qualunque

    12 Giugno 2012 - 20:08

    esprimi quel che pensi con sincerita'. Hai il diritto di farlo. Quello che tu senti lo sentono molti, ma ormai viviamo nella dittatura mediatica. Per i pochi basta fare la voce grossa per far credere che sono maggioranza, non e' cosi' la maggioranza e' sempre silenziosa, come quella di Torino-Mirafiori tanti anni fa. Il potere di aver la stampa schierata fa apparire gli omosessuali molto piu' numerosi della realta'. Cassano, persona semplice alla quale il cervello non puo' facilmente essere lavato, tutto qua'.

    Report

    Rispondi

  • renato64

    12 Giugno 2012 - 19:07

    Avete creato un sondaggio per chi siano i gay della nazionale!!!! Ma che razza di sondaggio è! I gay si individuano con i sondaggi?

    Report

    Rispondi

  • lobadini

    12 Giugno 2012 - 19:07

    questo è un povero frustrato che ha fatto finta di essere etero x anni poi improvvisamente dice di avere scoperto di essere gay! Lui gay lo è dalla nascita quindi è solo un ipocrita! Se ci sono gay nella nazionale a lui che cazzo gli frega?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog