Cerca

Mercato

La Juve ricicla
i delusi dell'Inter

Dopo Lucio, Marotta su Pazzini. Lucas si allontana

Lucas Lucas

di Giampiero De Chiara

Sembra non terminare quella che è diventata la telenovela dell’estate, per quanto riguarda il calciomercato. Quella che vede protagonisti Mattia Destro (21 anni), il Genoa, il Siena, la Roma e la Juventus. Ieri era in programma un incontro tra gli agenti del giovane attaccante e i giallorossi, ma il vertice è stato rinviato. Il presidente del Genoa Preziosi ai microfoni di Sky ha spiegato che: «Io voglio dare il giocatore ai giallorossi, che sono stati per lungo tempo la pretendente più seria, la Juve non si era neanche fatta avanti», spiega, «certo è che l’accordo è completo se la società trova l’intesa con il giocatore. La Roma deve fare dei passi per trovare un accordo sull’ingaggio». La Juventus, che aspetta gli sviluppi su questa trattativa, sembra abbia deciso di cambiare strategia. Gli infortuni, nel trofeo Tim a Bari, di Caceres e Pepe (due mesi fuori l’uruguiano, uno l’ex giocatore di Udinese e Palermo) si potrebbero risolvere con un immediato intervento sul mercato. In arrivo, per il centrocampo, Poli (23) dalla Sampdoria. Un’altra soluzione potrebbe essere già in casa bianconera: Alberto Masi, (20), appena acquistato dalla Pro Vercelli.

Ma è in attacco, la grande novità dell’ultim’ora, con il possibile approdo a Torino di Giampaolo Pazzini (28), ora all’Inter. Ci sarebbe stata una telefonata del direttore generale Beppe Marotta - secondo Skysport 24 - all’ex sampdoriano con la promessa di arrivare in bianconero ad agosto. 

In casa Inter si continua a sognare Lucas Lucas (20). Il talento brasiliano è uno dei pezzi pregiati di questo mercato. Sono parecchi i club interessati al giovane carioca. La stampa inglese dà per scontato il passaggio del giocatore al Manchester di Ferguson, ma ieri sono arrivate le smentite del presidente del San Paolo (il club di Lucas) e poi del suo agente. Ultimamente il calcio italiano ha dato prova di non essere più «appetibile» come qualche tempo da parte dei cosiddetti «top player». I casi sono tanti (Thiago Silva, Ibrahimovic, Lavezzi se sono andati via e nessun altro big del calcio mondiale si sogna di venire in Italia vedi Messi o Cristiano Ronaldo). 

Un altro grande che l’Italia vorrebbe (Juve, Milan) Robin Van Persie (29) ha deciso che la sua avventura all’Arsenal è terminata. Si è messo sul mercato chiedendo ai Gunners un rinnovo del contratto di 13 milioni di euro. Una richiesta impossibile da esaudire. Su di lui, però, ci sono anche Manchester United e City. La Juventus sembra orientata verso altri lidi (Pazzini), mentre il Milan è alle prese con l’idea di rinforzare prima la difesa. In casa rossonera, come detto, si pensa alla difesa. Il nuovo obiettivo è Mapou Yanga-Mbiwa (23). Per il giovane difensore del Montpellier la trattativa procede e già nei prossimi giorni si potrebbe chiudere. Il costo del cartellino dovrebbe essere di circa 6 milioni di euro.

Ieri, intanto, è stata una giornata colma di trattative e di qualche colpo ufficiale. Il gioiellino del Brescia El Kaddouri (22) si è riavvicinato al Parma. L’esterno destro paraguaiano Piris (23) ha sostenuto le visite mediche per la Roma. Il Palermo ha annunciato l’ingaggio del centrocampista uruguaiano Rios (31). Davide Santon, (21) ex Inter, ora al Newcastle interessa Milan e Napoli. 

E dalla Spagna arriva la notizia che Ricardo Kakà (30) è sempre più lontano dal Real. L’ex milanista ha avuto un incontro ieri con l’allenatore delle «merengues» José Mourinho per parlare del futuro. Il tecnico avrebbe spiegato al giocatore la volontà di impiegarlo poco nella prossima stagione, consigliandolo di accettare le proposte che gli giungono dal Brasile e dalla Major League Soccer americana. Riccardino però sogna di giocare ancora in  Europa, magari di tornare a vestire la maglia rossonera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog