Cerca

Occhio alla spesa

Pesce, le sei regole per capire se è fresco: dall'odore al colore fino al calendario

Pesce, le sei regole per capire se è fresco: dall'odore al colore fino al calendario

Sei semplici regole per non farsi fregare in pescheria. È il Consorzio pescato campano a stilare un mini-vademecum per gli appassionati: per riconoscere se il pesce che stiamo per comprare è fresco, occorre fare attenzione all'odore, deve "sapere di mare". L'occhio dev'essere vivido e gonfio, la pelle lucida e brillante, le branchie di colore rosso intenso, le squame non di devono staccare con facilità dalla pelle e il pesce, scuotendolo, deve restare rigido. Presupposto fondamentale, però, è il "calendario".

Occhio al fermo pesca - Per evitare di acquistare un prodotto congelato, infatti, basta nella maggior parte dei casi scegliere i pesci in relazione al fermo biologico che le varie zone impongono alla pesca a rotazione: quest'anno da inizio agosto è toccato all'Adriatico, con la pesca che ricomincerà dopo il ripopolamento il 6 settembre da Trieste a Rimini e il 27 settembre da Pesaro a Bari. Pesca continua, invece, sul Tirreno, con pesce azzurro, alici e aguglie, palamite, sgombri e saraghi da privilegiare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francusg

    27 Agosto 2015 - 22:10

    ma secondo voi in una pescheria vi lasciano prendere in mano in pesce, toccarlo, rivoltargli le branchie, sentire se è rigido , staccargli le branchie???? ma dove vivete

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    27 Agosto 2015 - 22:10

    se non volete prendere fregature in pescheria ... comprate la carne in macelleria che vi dà la stessa fregatura della pescheria , ma costa meno. L'ultima risorsa per evitare qualsiasi fregatura è il ... digiuno!

    Report

    Rispondi

  • blues188

    27 Agosto 2015 - 18:06

    C'è qualche idea di aumentare il prezzo del pesce? Quando si pubblicano certe notizie dopo un po' arriva la sorpresa.

    Report

    Rispondi

blog