Cerca

Semi di lino ‘amici del cuore’

Combattono il colesterolo

Semi di lino ‘amici del cuore’
Sono i semi più che l’olio di lino ad aiutarci a tenere a bada il colesterolo cattivo. È quanto è emerso dallo studio della Chinese Acadamy of Sciences di Shangai, diretta dal Dr. Xu Lin. I semi di lino sono da sempre considerati tra gli alimenti ‘salvacuore’ per via del loro alto contenuto di acidi grassi omega-3, fibre, e diversi composti che stimolano la digestione e proteggono le arterie. Tuttavia, gli studi sui benefici dei semi di lino sul colesterolo hanno finora prodotto dei risultati contrastanti. Basandosi su 28 studi che riguardavano l’effetto dei semi di lino, i ricercatori cinesi hanno ottenuto dei risultati decisamente diversi rispetto alle indagini precedenti. Nello studio sono stati coinvolti più di 1500 soggetti per chiarire l’effetto dei semi e dell’olio di lino sui livelli di colesterolo nel sangue. Al campione è stato somministrato quotidianamente un cucchiaio di semi di lino o di olio di lino. Gli scienziati hanno così appurato che i semi di lino interi hanno indubbiamente un collegamento con la riduzione di colesterolo totali e del colesterolo Ldl, meglio conosciuto come ‘cattivo’, ma hanno altresì notato che i soggetti che assumevano supplementi di olio non avevano nessun beneficio in più rispetto a quelli che prendevano solamente i lignani dei semi. I ricercatori hanno quindi concluso che sono i semi di lino interi e non l’olio ad apportare i maggiori vantaggi per la salute, soprattutto per quello che riguarda il colesterolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog