Cerca

Contadino cinese diventa ricco

inventando le pere a forma di Buddha

Contadino cinese diventa ricco

Al contadin non far sapere cosa puoi fare con le pere. Lo so sa bene Hao Xianzhang,  un contadino della contea di Weixian, nella provincia di Hebei, che ha trascorso buona parte della sua esistenza a cercare di dare vita, come una sorta di Frankenstein del terzo millennio, a delle pere con le sembianze di Buddha. Riuscendoci per giunta. Un risultato, ottenuto dopo sei anni di perfezionamento e tentativi falliti. Alla fine però, contro ogni previsione, Hao è riuscito a trasformare un tarlo della mente in un’idea di successo, con 18.000 pere vendute. “Le persone mi chiamavano pazzo. Dicevano che ero solo un visionario e che non sarebbe stato possibile far crescere dei frutti con fattezze umane. Cercavano di convincermi a smettere  di buttare via il mio tempo e i miei soldi“, racconta Hao Xianzhang. Certo, ci sono voluti anni di pratica per riuscire a trasfigurarela saggezza suprema di Buddha nel corpo molle di una pera, ma quest'anno la costanza dell’agricoltore cinese ha avuto la meglio sulle difficoltà dell’impresa. Un’ossessione che si è risolta quando Hao è finalmente riuscito a far crescere i frutti in appositi stampi a forma d’ Illuminato. Ogni pera ottenuta con questo processo adesso costa 50 yuan, circa 5 euro, e il contadino ha già ricevuto per la prossima stagione ordini per 80.000 frutti. Un affare quindi da quasi mezzo milione di euro. Chiamalo visionario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    18 Ottobre 2009 - 12:12

    e' risaputo: < contadino, scarpe grosse e cervello fino >

    Report

    Rispondi

blog