Cerca

Ue premia pizza napoletana

E' una specialità garantita

Ue premia pizza napoletana
Per la «Pizza napoletana prodotta seconda la tradizione napoletana» è in arrivo il riconoscimento europeo di specialità garantita (Sgt) che la proteggerà da imitazioni e falsi. Così, salvo modifiche dell'ultimo minuto domani il Comitato europeo per le indicazioni geografiche, denominazioni d'origine protette e specialità alimentari, darà il via libera ad una decisione attesa ormai da mesi che per l'Italia rappresenta una vittoria dall'alto valore simbolico.

Antonio Pace, presidente dell'Associazione verace Pizza napoletana si dice «cauto», visto che da 25 anni, da quando difende a spada tratta la pizza napoletana, ha sentito molti annunci di questo tipo: «Speriamo che questa sia la volta buona, la cosa mi entusiasma perché in questo modo la pizza sarà tra i primi prodotti italiani, se non il primo ad ottenere un tale riconoscimento. Sarà una pietra miliare e soprattutto ci sarà un modo per evitare che vengano contrabbandati come pizza prodotti che non lo sono affatto». L'entusiasmo, però, aggiunge Pace, è macchiato da qualche ombra, «i sistemi di verifica». Spiega il presidente: «La pizza non è un prodotto come gli altri, è fondamentale la qualità e la quantità dei prodotti ma è altrettanto fondamentale la manualità, la parte artigianale, come si assemblano i singoli ingredienti. Sono aspetti, questi, non valutabili in modo astratto, senza aver conoscenza diretta del prodotto. Speriamo che su tutto questo si presti molta attenzione».

Anche l'ex assessore provinciale all'Agricoltura, Francesco Emilio Borrelli, che con i pizzaioli da anni si batte per il riconoscimento europeo, cerca di restare con i piedi per terra: «È stata già ideata la Pizza Sgt per l'occasione, ma dobbiamo essere molto cauti. Già altre volte l'Unione Europea ha rinviato il riconoscimento a causa, la prima volta, di rilievi mossi della Germania, ed una seconda a causa di obiezioni della Polonia». Domani potrebbe essere uno dei giorni più importanti della storia dei pizzaioli e dell’economia napoletana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog