Cerca

La carota novella di Ispica verso l'Igp

La pianta siciliana protagonista del convegno Soat del 1° marzo

La carota novella di Ispica verso l'Igp
La carota novella di Ispica sarà presto Igp. Con il riconoscimento di indicazione geografica protetta, il prodotto siciliano si appresta ad entrare nel paniere delle eccellenze agroalimentari. Il primo marzo se ne discuterà durante il convegno organizzato dalla Soat, il braccio operativo del dipartimento per gli interventi infrastrutturali in agricoltura.

La carota novella di Ispica (Daucus carota L) ha forma cilindrica-conica. Le dimensioni vanno da 15 mm di diametro con peso di 50 g ad un diametro massimo di 40 mm e peso di 150 g. Il colore arancione è intenso e uniforme e l’aspetto dell’epidermide è lucido. La polpa è tenera, dotata di buona consistenza e croccante. Fin dagli anni '60 la carota novella, frutto importante della tradizione contadina, ha caratterizzato il paesaggio, arrivando oggi a occupare una superficie di produzione di 1.500 ettari, tra Ragusa e la sua provincia. Il periodo di maturazione va da febbraio a maggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog