Cerca

L'orto più divertente della Play station

A Milano lezione interattiva per trasformare i bimbi in "baby agricoltori"

L'orto più divertente della Play station

Coltivare un orto all'aria aperta sarebbe per i giovanissimi più divertente che giocare alla play station. Almeno secondo le stime della Coldiretti, che ha promosso la prima lezione interattiva con 400 alunni delle scuole elementari e medie di Milano: il 60% dei partecipanti ha preferito l'orto alla play station.

Quello organizzato dalla Coldiretti è un esperimento significativo, dato che tra i bambini che hanno partecipato, solo uno su tre ha avuto l'occasione di visitare un'azienda agricola, mentre secondo una recente indagine condotta proprio in Europa, uno su due non sa dove si produce lo zucchero, due su cinque credono che il pollo abbia quattro zampe e il 20% pensa che il cotone cresca sulle pecore.

Anche per questi motivi, secondo Coldiretti, «coltivare l'orto oltre ad essere divertente avvicina i bambini alla conoscenza dell'ambiente e della natura», necessario soprattutto ai quelli di città «per recuperare, soprattutto tra le giovani generazioni, i principi della tradizione, della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti».

L'esperienza, che trasforma i bambini in giovani agricoltori e che dopo cinque tappe porta gli alunni direttamente dall'orto ai “banchi” del mercato ortofrutticolo, serve ad insegnare loro come riconoscere i prodotti di stagione, freschi, ma anche del “Made in Italy”, ed è destinata a ripetersi anche in altre città, oltre a Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog