Cerca

Barbabietola rossa contro la pressione alta

Per curare l'ipertensione basta un bicchiere di succo color rubino al giorno

Barbabietola rossa contro la pressione alta
Per abbassare la pressione del sangue in maniera naturale è sufficiente bere, ogni giorno, un bicchiere di succo di barbabietola rossa.  Il segreto di questo ortaggio? La sua grande abbondanza di composti dell’azoto, secondo uno studio appena pubblicato sulla rivista Hypertension e diretto da Amrita Ahluwalia della Queen Mary University di Londra. 

In passato, gli esperti avevano già effettuato diversi studi sul succo di barbabietola e ampliamente dimostrato i suoi effetti benefici contro la pressione alta, senza però riuscire a spiegare il motivo del suo “successo”. Adesso, la nuova ricerca ha rivelato che a permettere alla barbabietola rossa di abbassare la pressione sanguigna è la reazione chimica che avviene nella nostra bocca nel momento in cui i nitrati, contenuti nel succo, sono convertiti in nitriti dai batteri presenti sulla lingua. Questi composti dell'azoto, infatti, una volta nell'organismo si trasformano in molecole fondamentali nel controllo della pressione del sangue.

Secondo gli scienziati inglesi, alla luce dei dati ottenuti, il succo di barbabietole potrebbe essere un metodo poco costoso per curare l'ipertensione e prevenire tutte le conseguenze.  Per contrastare la pressione alta, infatti, gli esperti dicono che bastano soltanto 250 ml di succo di barbabietola e i primi effetti sono già rilevabili dopo sole 24 ore.

“Lo studio – aggiungono i ricercatori britannici – apre alla possibilità di un approccio più naturale alla cura della pressione alta. Somministrando in forma di capsule questi composti estratti dalla barbabietola, infatti, i risultati sulla pressione sanguigna sono esattamente paragonabili a quelli del succo”.

Carlotta Clerici

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog