Cerca

Ungheria, bimba allergica al cibo

Frutta e verdura sono gli unici alimenti che non la uccidono. Una polpetta o una fetta di torta distruggerebbe il suo cervello

Ungheria, bimba allergica al cibo

Borsi Barki è una bambina ungherese di sette anni. Dalla nascita soffre di una malattia rarissima chiamata fenilchetonuria o iperfenilalaninemia, una specie di allergia a quasi tutti i cibi. Le proteine, per esempio, possono crearle danni cerebrali e un ritardo mentale progressivo. Per questo, Borsi mangia solo frutta, verdura e uno speciale tipo di pasta.

Fortunatamente, la malattie le è stata riscontrata a soli sei giorni di vita grazie alle analisi del sangue. È un problema di metabolismo che colpisce un bimbo su 15 mila al mondo. Il suo corpo non riesce ad assorbire l’aminoacido noto come fenilalanina a causa di una mutazione genetica.

“Quando va alle feste di compleanno – ha raccontato la mamma Maria, 37 anni, al Daily Mail – fa fatica a resistere alle torte e ai biscotti che mangiano gli altri bambini e a volte scoppia a piangere”. Il padre Zsolt, 37 anni, è un esperto di comunicazione online.  La famiglia ha altri due figli, Ben di otto anni e Biborka di nove.

“Noi cerchiamo di adattarci a quello che mangia Borsi – ha sottolineato la madre – ma sarebbe impossibile seguire una dieta così rigida”. La più grande, per esempio, non sopporta il sapore degli alimenti speciali, senza farina né uova. “Non posso punire il resto della famiglia per questa sua condizione” ha aggiunto. Ma la mamma ha spiegato che Borsi è una piccola molto matura e capisce la situzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lettoreerrante

    12 Ottobre 2010 - 14:02

    Quando si leggono notizie come questa tutto sembra meno importante

    Report

    Rispondi