Cerca

Caffè al bar, presto un lusso

Il prezzo si avvicina sempre di più a un euro. Complici l'incertezza dei mercati e l'aumento dei costi di produzione

Caffè al bar, presto un lusso
In aumento il prezzo della tazzina di caffè. Un brutto colpo per gli italiani, abitudinari di questo amaro piacere. La colpa del rincaro è  dell'incertezza dei mercati sulle forniture a breve termine e dell'aumento vertiginoso dei costi nei Paesi di produzione.
L’Italia è il secondo Paese importatore in Europa, dopo la Germania, e il quarto al mondo. L'International Coffee Organization (Ico) parla di 710.468 sacchi di caffè nel mese di luglio nella nostra penisola. Il settore comprende 700 aziende impegnate nella torrefazione e circa 7000 addetti.

La crescita del costo del caffè è iniziata a maggio, quando una libbra era quotata a 128,10 centesimi di dollaro. A settembre c’è stato un ulteriore rialzo, “calcolato a 163,61 centesimi di dollaro per libbra” secondo l’Ico. Un aumento del 40,6% rispetto allo stesso periodo del 2009. Per questo motivo, le associazioni di torrefattori hanno annunciato un rincaro pesante dal 1° novembre. L’aumento influenza anche sul prodotto finale e il caffè al bar costerà 10 centesimi in più, per un totale di quasi un euro in molte zone d’Italia.
Nessun effetto positivo neanche dal raccolto eccezionale previsto in Brasile perché in altri Paesi la produzione è diminuita negli ultimi anni. Il 2010 sarà comunque migliore del 2009. Si attendono un raccolto di 133 – 135 milioni di sacchi rispetto ai 119,9 milioni dell’anno precedente.

Intanto i consumi stanno diminuendo. Il consumo mondiale di caffè è stato intorno a 129,1 milioni di sacchi nel 2009, contro i 130,7 milioni nel 2008. Un calo del 1,2%. La riduzione parte da molti Paesi importatori, soprattutto nell’Unione Europe e nei mercati emergenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marketo

    25 Aprile 2011 - 02:02

    la bella italia e` invivibile,,,,,caffe pane latte come l `oro,,complimenti euro

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    29 Novembre 2010 - 15:03

    a Genova da un paio d'anni la tazzina costa 1,20 in certi dar.

    Report

    Rispondi

  • dassass

    19 Novembre 2010 - 16:04

    Non sono gli aumenti del caffè crudo a provocare gli aumenti del prezzo della tazzina di caffè. La variazioni incide in misura minima sul costo per il barista della tazzina stessa (7grammi di caffè). Le variazioni sono dovute agli aumenti sconsiderati dei costi di gestione di un bar: costo dei dipendenti, tasse su qualsiasi cosa, corsi obbligatori, associzioni di categoria, elettricità (non costa come quella di una casa ma come quella di una fabbrica) e tante altre voci. E' un tentativo di difesa contro una chiusura sempre nell'aria.

    Report

    Rispondi

  • zantelli

    17 Novembre 2010 - 18:06

    ...io vivo a Parma e sono anni, anni e anni che il caffè costa € 1,00.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog