Cerca

A Borno un tuffo nel Medioevo, E nella buona cucina

Il B&B Zanaglio propone in una casa del 400 un viaggio in Val Camonica tra storia, cultura e sapori antichi

A Borno un tuffo nel Medioevo, E nella buona cucina
Un weekend nel Medioevo, nel cuore della Valle Camonica e a due passi dal lago d'Iseo: il B&B Zanaglio accoglie i suoi ospiti in una casa del 400 e permette di staccare dalla vita di città e tuffarsi in un'atmosfera d’altri tempi. Tutto questo a Borno, in provincia di Brescia, nel cuore della Valle Camonica famosa per le incisioni rupestri Patrimonio dell'umanità riconosciute dall'Unesco dal 1979 e vicino al lago d’Iseo. Per trascorrere un romantico weekend in coppia, oppure un'esperienza in famiglia con i bambini alla scoperta della natura e della storia, il B&B Zanaglio si propone come luogo ideale per rigenerarsi, gustando piatti tipici (serviti soprattutto a colazione) e bevendo ottimi vini loB&B cali. Casa Rivadossi è un edificio tardo medievale del 400, di proprietà della famiglia Zanaglio. Dal 2001 la casa, ristrutturata mantenendo molte parti originali ma rivolgendo l'attenzione ai criteri di risparmio energetico ed ecosostenibilità, è diventata un bed & breakfast con sei camere arredate in arte povera, con letti in ferro battuto e travi a vista sul soffitto (costi per una camera doppia: 75/95 euro, bambini fino a due anni gratis, dai 2 ai 10 anni sconto 50%). Il B&B è coperto da rete Wi-Fi. Il fascino del Medioevo si esprime anche nella Sala delle vele, dove vengono servite le abbondanti colazioni oppure le cene per gli ospiti che ne fanno richiesta (costo: 20 euro a persona, bevande incluse), che un tempo era un ampio refettorio.  Da lì si aprono due stanze, oggi adibite a studio e salottino, dove poltrone, divani e un pianoforte permettono di trascorrere qualche ora in tranquillità, leggendo, conversando o ascoltando musica. Durante la bella stagione, la corte (pavimentata con ciottoli originali risalenti all'epoca romana) si apre ai fiori e alle piante per accogliere gli ospiti.
 
CIBO E VINO - Dalla splendida cucina che ricorda quella della casa della nonna, Laura Zanaglio prepara piatti che fin dal primo mattino mettono di buon umore.  A colazione non mancano torte alle mele, al cioccolato, la tipica spondaga (una pagnottella dolce cotta nel forno), frutta e marmellate fatte in casa. Ma anche una selezione di salumi e formaggi che arrivano direttamente dalle baite e dalle malghe poco lontane. La cucina è attenta alle esigenze di intolleranti al lievito o alle farine ma anche ai prodotti biologici. "£Buona parte della nostra produzione è casalinga – spiega Laura Zanaglio – ma spesso utilizziamo prodotti di un'azienda veneta, la DelSanto, che confeziona frutta e verdura bio in modo naturale, senza conservanti o coloranti, per garantire agli intolleranti oppure ai bambini una qualità dei cibi molto alta e sicura. Molti ospiti chiedono di potersi fermare a cena, così ecco in tavola la polenta taragna con i tipici capù (involtini di verza ripieni di carne), oppure i malfatti (gnocchi di pane) e durante la bella stagione le grigliate nella corte. Il tutto innaffiato da vini Igt, liquori e grappe, classiche o aromatizzate con bacche, frutti di bosco, erbe alpine o miele.
 
NEI DINTORNI - Borno si trova in Valle Camonica, a 1.000 metri sul livello del mare. E' possibile passeggiare lungo i tanti sentieri che portano a baite e malghe, oppure andare alla ricerca delle tracce del passato visitando i musei etnografici (come quello del vicino paese di Ossimo) oppure il mulino quattrocentesco di Bienno. Poco più a valle, dopo Cividate Camuno, si apre la zona delle incisioni rupestri, Patrimonio dell'umanità riconosciuto dell'Unesco. Tracce scritte sulla roccia che risalgono all'Epipaleolitico (o Mesolitico, VIII-VI millennio a.C. circa), qualche millennio dopo il ritiro del ghiacciaio che ricopriva la valle, e che furono opera di cacciatori nomadi di passaggio, che seguivano gli spostamenti degli animali. Le più suggestive si trovano nel Parco nazionale delle incisioni rupestri a Capo di Ponte, a soli 20 km da Borno. Da non perdere a Borno il Palio dello Santo Martino (15/17 luglio), con il paese che si trasforma in un borgo medievale, con al sfilata delle contrade e i giochi storici (la corsa del formaggio, il tir del borel, il lancio del grop e del rascol, il gioco delle pignatte e la corsa degli zoccoli) in tutte le vie fino alla piazza.
 
PRODOTTI BIO - DelSanto è l'azienda di Santa Giustina al Colle (Pd) che opera da più di trent’anni nel settore alimentare. E' specializzata nella lavorazione e conservazione di ortaggi, legumi, frutta e funghi freschi. Da sempre un’accurata scelta d’ingredienti di grande qualità, il rispetto della stagionalità e il processo di produzione ha portato l'azienda a realizzare antiche ricette con sapiente lavorazione artigianale utilizzando moderne tecnologie che consentono, senza fare uso di conservanti, additivi, addensanti o altri agenti chimici, di preservare le qualità organolettiche della materia prima creando, tra le altre, la linea BIO. L’intera gamma è forte di più di 120 prodotti. Alcune conserve vengono distribuite in buste, al posto del tradizionale barattolo di vetro. La busta è un packaging più sostenibile: occupa meno spazio nei magazzini di stoccaggio, riduce i costi di trasporto e volume di rifiuti.

di Francesca Lovatelli Caetani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog