Cerca

Collezione Acanto: nuove deliziose proposte

Il famoso ristorante dell’Hotel Principe di Savoia di Milano presenta splendide novità per un autunno dal gusto inconfondibile

Collezione Acanto: nuove deliziose proposte
La scelta del mangiar bene è anche uno stile di vita e il Ristorante Acanto dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, gioiello italiano della Dorchester Collection, celebra la gastronomia di qualità con un menu articolato sui caldi sapori dell’autunno puntando su prodotti tipici con creazioni firmate dallo Chef Fabrizio Cadei, in aggiunta al tradizionale menu à la carte.

Il mese di ottobre si apre con un menu interamente dedicato al gustoso e aromatico fungo porcino. Il suo sapore delicato è esaltato nell’antipasto: tarte tatin ai funghi porcini con fonduta di scalogno e melograno che prelude al Savarin di riso di Grumolo delle Abbadesse con sauté ai funghi porcini e maggiorana. La delicatezza del filetto di branzino avvolto in foglie di verza con duxelle di funghi porcini ci conduce al dolce che stupisce per l’accostamento: morbido alla vaniglia e nocciola con porcino e croccante. Caffè e coccole dolci chiudono il menu disponibile dall’ 1 al 16 del mese, a 95,00 Euro a persona bevande incluse.

Inoltre, dal 18 al 31 ottobre, il ristorante si tinge di giallo con il calore e la dolcezza della zucca. Il croccante di pasta fillo con caprino e vellutata di zucca apre i sensi ai tortelli con zucca e salsa al Parmigiano Reggiano. A seguire, medaglioni di vitello in manto di scamorza affumicata e zucca e soufflé di zucca con gelato fiordilatte. Il tutto è accompagnato da vini pregiati: Pinot grigio La Tunella, Pecorino Marchesi De Cordano e Recioto di Soave “Case Vecie” Cecilia Beretta. Il menu è offerto a 95,00 Euro a persona bevande incluse.

A Novembre, Acanto celebra il pregiato tartufo proponendo un menu dove il suo inconfondibile e intenso profumo è protagonista. La vellutata di pastinaca con tartufo bianco, uova di quaglia poché e cialda di Parmigiano Reggiano e il carpaccio di vitello con crema di crescenza stupiscono il palato, mentre il primo evoca il calore del focolare con un consommé con cappelletti al ragù di vitello e tartufo nero. Per la seconda portata, lo chef propone un classico, il rollè di vitello con la sua gremolata e impreziosito dal tartufo nero di Norcia. La Mela renetta della Val di Non farcita al tartufo in salsa di nocciole e vaniglia delizia delicata la chiusura del menu. A seguire, caffè e coccole dolci nella migliore tradizione di Acanto. Il menu è disponibile dal 2 al 30 del mese a 80.00 Euro a persona, bevande escluse. 

di Francesca Lovatelli Caetani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog