Cerca

L'incubo

Zanzare evolute: ci vedono e ci annusano grazie ad un mix di segnali visivi e olfattivi

Zanzare evolute: ci vedono e ci annusano grazie ad un mix di segnali visivi e olfattivi

È impossibile sfuggire al loro radar. Terrorizzano tutti e non risparmiano nessuno, sono le zanzare. Insetti assetati di sangue che si sono evoluti a tal punto da resistere anche al peggior insetticida tossico e velenoso creato al Mondo. Non c'è citronella che tenga per combattere i segnali olfattivi, visivi e termici che hanno sviluppato con il passare del tempo. Il California Insitute of Technology ha pubblicato online sul Current Biology uno studio in cui sono presenti tutti gli esperimenti che dimostrano i progressi di riconoscimento delle prede. Utilizzando un tunnel del vento, i ricercatori hanno visto come i fastidiosi insetti combinando le varie informazioni sensoriali, sono in grado di individuare le vittime predilette.

Le zanzare ci vedono - L'ipotesi è che siano attratte dall'odore del gas dell'anidride carbonica (CO2) da varie distanze. Emessa tramite il respiro, da 10 a 15 metri la zanzara sente l'odore e poi successivamente dai 5 ai 15 metri sono proprio in grado di vedere il bersaglio. Grazie a questi stimoli visivi, rilevano la temperatura corporea e quindi il calore del corpo a meno di un metro. Non c'è via d'uscita allora poiché se anche fosse possibile trattenere il respiro a tempo indefinito, ci sarebbe un altro umano vicino ad emettere CO2 e ad attirare le zanzare abbastanza vicine da vederci. Nessuna via di scampo per evitare le punture. Secondo gli studiosi: "L'alternativa è rendersi invisibili o camuffarsi. Ma anche in questo caso potrebbero trovarci tracciando il calore rilasciato dal corpo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog