Cerca

Cifre-choc, scoperta tragica

Gatti, chi ne ha in casa più esposto alle malattie mentali: lo studio che lo dimostra

Gatti, chi ne ha in casa più esposto alle malattie mentali: lo studio che lo dimostra

Una brutta scoperta, su basi scientifiche, destinata a rattristare gli amanti dei gatti: chi ha un felino in casa, infatti, è più esposto al rischio di sviluppare malattie e disturbi mentali quali schizofrenia, bipolarismo e scatti d'ira. Lo sostengono i ricercatori della John Hopkins Univeristy School of Medicine, di Baltimora. Il team ha condotto uno studio con cui ha messo in evidenza come i gatti possano incidere sulle patologie, anche a distanza di anni e seppur in modo indiretto.

Il legme tra disturbi mentali e l'essere padrone di una bestiola va ricondotto alle feci dei felini domestici nella lettera, che contengono un parassita, il Toxoplasma gondii, che è causa anche della toxoplasmosi, una patologia che se contratta in età infantile può portare a disturbi psichici nell'età adulta.

Il campione dello studio era composto da persone affette da disturbi mentali: la metà di loro aveva avuto un gatto in casa durante l'infanzia. Lo studio, comunque, è stato accolto con scetticismo dalla comunità scientifica. Per inciso, la toxoplasmosi è una malattia che si può contrarre anche attraverso carne e pesce non cotti a sufficienza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • johnny51

    25 Ottobre 2016 - 07:07

    Tutti i depressi e schizofrenici che ho conosciuto non hanno mai avuto gatti! alcuni avevano cani

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    25 Ottobre 2016 - 03:03

    Da tempo si sa che a differenza dei cani i gatti possono trasmettere molte malattie

    Report

    Rispondi

  • wainer

    24 Ottobre 2016 - 19:07

    chissà quanti gatti ha avuto Renzi?

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    24 Ottobre 2016 - 18:06

    Certo questi ricercatori saranno la disperazione di chi li ha finaziati. Più imbecilli di così si può solo morire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog