Cerca

Sanremo

E' morto Camillo, il cane che viaggiava da solo in bus

Il triste annuncio arriva dal suo profilo Facebook, dove aveva 800 amici

E' morto Camillo, il cane che viaggiava da solo in bus

A Sanremo tutti lo conoscevano, ma questa volta non si tratta di qualche cantante dell'Ariston. Via Palazzo è solo una delle tante vie limitrofe al teatro più famoso d'Italia, eppure - da quando ci viveva Camillo - non era mai stata così importante. Ebbene sì, si chiamava Camillo U Defissiu, ma per chi lo conosceva da sempre era solo Camillo, un cane meticcio con abitudini da umano che non solo viaggiava da solo in autobus - percorrendo vari chilometri - ma si recava a mangiare puntualmente a mezzogiorno la foccaccia ligure, in una nota paninoteca del luogo. 

E' morto nella notte di martedì 4 febbraio l'amico a quattro zampe che sapeva strappare un sorriso a chiunque lo incontrasse. Dopo dodici anni di foto e video fatti dai passanti su di lui, la padrona Lina aveva deciso di creare, per i suoi tanti fans, un profilo su Facebook con più di 800 amici, dove ogni giorno raccontava in prima persona le avventure del cane viaggiatore. Oltre ai tragitti sul mezzo pubblico, Camillo era solito seguire i profumi tipici della sua terra; aspettava ogni mattina il bus alla fermata di via Roma, e si presentava la sera davanti la porta di casa, in via Palazzo per l'appunto. "Quando aveva sei anni è andato e tornato in un solo giorno da Coldirodi, località a cinque chilometri da qui, per andare a trovare un’amica di famiglia. Dio solo sa come abbia fatto", ha raccontato la padrona. Ma come faceva a orientarsi Camillo? Luigi Boitani, noto zoologo dell'Università La Sapienza di Roma, ha spiegato all'Ansa che riusciva a capire dove si trovava grazie all'utilizzo di mezzi pubblici: "I cani hanno un ottimo fiuto e la vista sviluppata. Questa bestiola era anche molto intelligente: riconosceva le zone della città a seconda dei profumi ricorrenti". 

Non c'era quartiere a Sanremo che non facesse parte del viaggio di scoperta del simpatico cagnolino, tutti gli volevano bene e nessuno gli negava mai una carezza. Qualcuno gli aveva perfino comprato un giubbottino da indossare. Ma purtroppo se n'è andato il piccolo Camillo e l'annuncio è stato dato sul suo profilo Facebook da Lina: A tutti gli amici di Camillo, purtroppo stanotte é venuto a mancare. Ringraziamo tutti per l'affetto dimostrato. Una cosa è certa: Camillo resterà nel cuore di tutti e da adesso in poi, chi prenderà un autobus a Sanremo, non potrà fare a meno di pensare all'amico a quattro zampe. 

di Valentina Princic

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog