Cerca

Sguinzagliati La Brambilla sfida la legge Volantini e task force per ritrovare Cartier

Il ministro organizza una squadra d'azione: collaboratori, detective e cani uniti per cercare la cagnolina smarrita

Sguinzagliati La Brambilla sfida la legge Volantini e task force per ritrovare Cartier
Chi, in questi giorni, ha bazzicato nel lecchese e in tutti quei paeselli che si lambiscono andando in direzione lago di Como, non gli sarà certamente sfuggito un particolare che si ripete con insistenza lungo le strade di tutto il circondario. Ogni paese, da Calolziocorte fino a Lecco, da Olginate fino a Garlate e via via, era invaso da particolari volantini, affissi in ogni dove, su tutti i pali della segnaletica stradale o dell'illuminazione, per chilometri e chilometri. "Il 31 agosto si è smarrita una piccola cagnolina. Si trovava in zona Folla, Cornello, Somasca. Chi lo trovasse telefoni in qualsiasi orario ai numeri 335/280150 oppure 335/6533300. Lauta ricompensa". Questo il messaggio che si ripete, accompagnato anche da una foto in posa del cane. E per non tralasciare i dettagli più rilevanti: il nome del cane disperatamente smarrito è Cartier. Giusto in tema con il "lauto compenso" promesso in caso di ritrovamento. Ora, con tutto il rispetto per l'animale, ciò che ha fatto chiaccherare tutto il lecchese è stato un altro particolare della storia. Più che la piccola cagnatta, l'oggetto del gossip è stata la sua apprensiva padroncina. Di chi stiamo parlando? Della nota ministra Michela Vittoria Brambilla che, a Calolziocorte, vive da sempre.

Disperata ricerca - La rossa ministra era così in ansia che non si è curata del fatto che i volantini di cui ha tappezzato le strade, fossero del tutto abusivi e ora, insieme al lauto compenso per Cartier in caso di ritrovamento (glielo auguriamo), dovrà anche pagare una multa salata. Non è finita, pare che la Brambilla, per appendere i manifesti, abbia sguinzagliato una serie di suoi collaboratori e stagisti in cerca del cane e abbia ingaggiato una "squadra" di detective privati. Insomma un'unità di emergenza composta da: detective salva cuccioli - due professionisti e un setter irlandese specializzati nella ricerca di animali smarriti attraverso infrarossi, luminol tecniche da Csi - decine di volontari e  lei stessa - sia chiaro, impegni istituzionali permettendo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero42

    05 Settembre 2011 - 20:08

    Forma uno squadrone di Promotori della Libertà "per publicizzare l'azione del Governo Italiano nel Mondo", E il Premier fa titoloni Per la nota dichiarazione "L'Italia è un Paese di M..." Rinnova il direttivo ACI e non si accorge che sono amici e parenti suoi, Ora usa i poveri giovaneotti (precari? ) per la ricerca della cagnolina...

    Report

    Rispondi

  • ateo39

    05 Settembre 2011 - 19:07

    chi paga per tutto questo mailamme ? certamente non la povera ministra, che non è nemmeno capace di badare al proprio cane ( figuriamoci per il resto ).

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    05 Settembre 2011 - 18:06

    è un furto ti hanno rubato il cane , qualche imbecille te lo ha rubato. volantini abusivi? ma perchè non controllano veramente chi sono gli abusivi e quanti affitti in nero o case e locali abusivi ci sono per tutt'Italia. porto s. elpdio (fm) è in pole position vero sindaco.

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    05 Settembre 2011 - 17:05

    Come ministro deve pagare per l'illecito attacchinaggio, anche se, penso, sarà la prima persona in Italia che paga per un attacchinaggio abusivo. Domani c'é uno sciopero, tutta Roma è tappezzata di manifesti abusivi che inneggiano alla sciopero ma il sindacato della Camusso di sicuro non pagherà una lira. Doppiopesismo italico se la Brambilla fosse stata "de sinistra" il problema non si sarebbe neanche posto ... ma siamo in Italia .... la terra di pulcinella...! Comunque paga Brambilla ed un plauso come amante vera degli animali.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog