Cerca

Da sabato in edicola con Libero un calendario per gli animali

Da sabato in edicola con Libero: Belpietro, Vespa, Mimun, Minzolini, Giacobini, Mulè... un giornalista al mese per aiutare a recuperare i randagi

Da sabato in edicola con Libero un calendario per gli animali

Il 2012 sarà l’anno dei cani. Non è l’astrologia cinese a dirlo. Ma l’associazione per i diritti degli animali “Con Fido nel cuore”, che per i prossimi 365 giorni ha realizzato un calendario tutto dedicato agli amici a quattro zampe. Accompagnati, questa volta, dai direttori delle principali reti televisive e giornali italiani. Anche Libero ha aderito all’iniziativa. E da sabato prossimo, per un mese intero, il calendario sarà in edicola a 3,80 euro più il prezzo del quotidiano.
«Il ricavato delle vendite servirà a coprire le spese per il recupero e l'affidamento dei randagi», spiega Stefanie Falasconi, vicepresidente di “Con Fido nel cuore”, «dai costi di vaccini e sterilizzazioni fino al viaggio in aereo per raggiungere le nuove famiglie che li accolgono». Da Bruno Vespa a Clemente J. Mimun, da Giorgio Mulè ad Augusto Minzolini. A ciascun giornalista un mese e un cane. E su ogni pagina è indicato il nome dell’amico a quattro zampe e il canile dal quale proviene. «Grazie alla raccolta fondi, daremo una nuova vita dignitosa ai cani che ne hanno bisogno», spiega Stefanie Falasconi. Romana, con una lunga esperienza negli uffici stampa, è lei che, insieme alla sua amica imprenditrice Zina Giambertone, nel settembre del 2009 ha creato la onlus “Con Fido nel cuore” contro i maltrattamenti degli animali. Una realtà che dalla capitale, dove Stefanie e Zina vivono, si è poi diffusa in tutta Italia. Tanto che l’associazione vanta ormai sedi in Veneto, Friuli, Umbria, Campania e Puglia. «Il tutto», spiega la vicepresidente, «grazie all’autofinanziamento e alle donazioni, ma soprattutto grazie al lavoro di migliaia di volontari in tutto il Paese». Tra gli ultimi progetti realizzati da “Con Fido nel cuore”, c’è “Umberto D”. Ispirato alla pellicola di Vittorio De Sica, nella quale il cane Flaik salva dal suicidio l’anziano protagonista. Più di venti cani tra i 6 e i 10 anni, quando ormai è difficile che vengano adottati, «sono stati liberati dai canili – spiega Stefanie - rieducati e regalati alle case di riposo di Roma». Purè, Wisky, Luna e tanti altri, destinati a una vita in gabbia, vengono impiegati invece in attività di pet therapy con i loro nuovi amici anziani. Una vittoria, racconta la vicepresidente, che si aggiunge alla «liberazione dei 150 cani che vivevano nel canile “lager” di Aragona, in Sicilia, dove non avevano neanche l’acqua da bere». Alcuni di loro hanno già trovato una casa. Altri aspettano ancora una famiglia che li accolga. Come Ramona, la lupacchiotta che posa nel calendario con Bruno Vespa. E Marta, fotografata in compagnia di Daniel Toaff. Per adottarli, basta andare sul sito www.confidonelcuore.com.

di Lidia Baratta

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lorenzovan

    11 Dicembre 2011 - 21:09

    a leggere la sfilza di nomi..pensavo che erano loro gli animali... lapsus freudiano

    Report

    Rispondi

blog