Cerca

Troppi piccioni nei campi Provincia arruola 80 cecchini

Drastica misura anti-volatili a Como: gli agricoltori potranno richiedere l'intervento di un cacciatore, per un intervento ad hoc

Troppi piccioni nei campi Provincia arruola 80 cecchini

La Provincia di Como arruola cacciatori per mettere un freno alla proliferazione dei piccioni, dannosi per le coltivazioni e per gli allevamenti. L'assessore provinciale alla Caccia Mario Colombo spiega di aver rilasciato patentini di “coadiutori del controllo numerico del piccione” a chi ha frequentato un corso di formazione sulla biologia della specie e i comportamenti dei volatili. E precisa che "hanno conseguito l’abilitazione 80 persone che entreranno in azione dalla prossima settimana". Gli agricoltori che vedono i loro campi particolarmente danneggiati potranno rivolgersi alla Provincia, che invierà un cacciatore per un intervento mirato.

L’assessore aggiunge che "lo scopo di questo intervento è anche dissuasivo. Speriamo che gli uccelli, venendo continuamente disturbati dalla presenza umana, decidano di allontanarsi dai campi almeno fino a quando i semi saranno germogliati. Dopo di che il problema non sarà più così grave". Ma i piccioni rappresentano un problema anche per gli allevamenti: attirati dalle sementi usate come mangime per gli animali, i volatili entrano nelle stalle e le loro deiezioni finiscono nel cibo che viene dato al bestiame, rischiando di causare infezioni e malattie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • profpietromelis

    05 Aprile 2012 - 17:05

    Esiste un prodotto OVISTOP testato ed innocuo che mischiato al mangime nei mesi estivi agisce come anticoncezionale. Mai Comui se ne fregano. Preferiscono accontentare il gusto di uccidere dei cacciatori da cui continuare a trarre i voti. le province debbono essere abolite in quanto inutili. Si impieghino i soldi a favore delle pensioni minime.

    Report

    Rispondi

  • profpietromelis

    05 Aprile 2012 - 17:05

    Vi è un noto prodotto chiamato OVISTOP testato ed innocuo che, mischiato al mangime e dato nei mesi estivi, agisce come anticoncezionale. Ma i Comuni se ne fregano. Preferiscono uccidere piuttosto che limitare la proliferazione. Anche un altro commento dice che allo stesso modo dovremmo uccidere molta popolazione umana visto che siamo troppi (7 miliardi) in una Terra affollata e antropizzata. Chi crede di essere questa specie chiamata homo per credere di essere padrone della Terra? Io, che non ho voluto figli, mi propongo come cacciatore dei cacciatori e di tutti quelli che fanno figli come i piccioni.

    Report

    Rispondi

  • ivonno

    26 Marzo 2012 - 08:08

    In provincia di Bergamo sono 10 anni che si fa, e i risultati sono ottimi....limitazione del numero, popolazione + sana.....il costo dell'operazione è a carico dei cacciatori....A qualcuno non va bene .....solo perché non ne trae profitto.

    Report

    Rispondi

  • rickyork

    25 Marzo 2012 - 20:08

    farei la stessa cosa con le persone. Siamo 7 miliardi ,fra qualche anno saremo 9, 10 miliardi e ci mangeremo l'un con l'altro, se appunto non provvederemo in tempo. Già adesso c'è tanta aggressività!!!.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog