Cerca

Appunto

Filippo Facci: Trova le differenze

0
Filippo Facci: Trova le differenze

1) Totò Riina è stato il capo di Cosa nostra e ordinò omicidi, fece uccidere i parenti dei pentiti sino al 20° grado di parentela, organizzò stragi e assassinii di magistrati, oggi ha 86 anni ed è neurologicamente andato, non riesce a stare seduto e ha una neoplasia renale e una grave cardiopatia: l' orientamento, tuttavia, è mantenerlo al 41 bis (carcere duro) anziché lasciarlo morire a casa sua. Non si è mai "pentito".

2) Giovanni Brusca è un mafioso che ha trucidato 40 persone e ha partecipato a sei stragi, compresa quella che uccise Falcone; rapì un ragazzino di 13 anni e lo tenne prigioniero per 24 mesi in un porcile prima di scioglierlo nell'acido; era specializzato nello strangolare, sciogliere i cadaveri nell' acido o carbonizzarli su apposite graticole. Essendosi "pentito", dal 1996, gli sono stati concessi dei permessi premio per poter uscire dal carcere ogni 45 giorni e recarsi in visita alla famiglia.

3) Carmine Schiavone, amministratore del clan dei casalesi, fu 70 volte assassino, mandante di 500 assassini, cassiere della camorra, fornitore all'ingrosso di droga, estorsore, schiavista di prostitute, truffatore, mescolatore di sabbia da aggiungere al cemento (con cui hanno costruito ponti e strade), seppellitore di rifiuti tossici e avvelenatore di falde acquifere. Essendosi "pentito", è stato scarcerato nel 2013 (10 anni anziché 8 ergastoli) e ha imperversato su giornali e talkshow sino alla sua morte, nel 2015.

di Filippo Facci

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media