Cerca

Appunto

Brava Boldrini

1
Filippo Facci

Filippo Facci

Se questo è un giornale liberale, deve registrare anche il mio dissenso circa le critiche mosse a Laura Boldrini, colpevole - secondo la vulgata - del suo silenzio sui fatti di Rimini e sul musulmano che ha relativizzato gli stupri. Lo dico a Giorgia Meloni, che ha accusato la Boldrini di aver taciuto «in nome della difesa ideologica dell' immigrazione di massa». Lo dico ad Alessandro Sallusti, che l' ha invitata a «fare un appello alle comunità di immigrati che proteggono gli autori dello stupro». E lo dico a Mario Giordano, secondo cui «una modella in bikini attira le sue reprimende più di un islamico che inneggia allo stupro».

Proprio Giordano si chiede, a proposito del mancato interventismo della Boldrini: «Se non ora, quando?». Risposta: mai. Perché ha ragione lei, la Boldrini: «Non commento gli accadimenti del giorno, non è il mio lavoro». Non lo è: purché stia zitta sempre, perché il suo lavoro è questo, tacere e provvedere al funzionamento della Camera e all' applicazione del regolamento, più altri compiti che nulla spartiscono con la funzione morale, etica, politica e soprattutto parlante che la signora si è data da sola, a dispetto di quanto accade all' estero e di quanto dice la Costituzione.

«Io faccio una battaglia anche per chi non ha voce», ha detto l' altro giorno la Boldrini: ma non ha voce perché non esiste, perché la voce, in Italia, si delega con il voto. È presidente della Camera, ha voluto la bicicletta: ora stia zitta, ha ragione, brava Boldrini.

di Filippo Facci

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cagliostro49

    Cagliostro49

    02 Settembre 2017 - 12:12

    ROSSANA PIRAS Deve stare zitta non perchè donna,ma perchè lo esige il ruolo che ricopre "per grazia ricevuta" ! Invece la madama commenta eccome ! A senso unico ..............quindi oltre che ipocrita,è anche bugiarda !

    Report

    Rispondi

media