Cerca

Sicurezza

SINDACO DI PARMA: “Faremo turni della polizia municipale di 24 ore per presidiare meglio il territorio”

Classico esempio di chiudere la stalla quando i buoi sono scappati

6 Settembre 2017

0
Eco Di Parma

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, rispondendo alle critiche che gli sono state mosse da alcuni cittadini su facebook riguardo il tema sicurezza, dice: "Il Giornale, Libero e il Foglio...lo specchio dell'onestà intellettuale...il loro giudizio mi sconvolge..."

A mio avviso non dovrebbe sconvolgersi, ma dare risposte chiare a chi ha il diritto di sapere come intende porre rimedio alla situazione odierna.

Dato che Pizzarotti ha tirato fuori l’onestà intellettuale, vorrei ricordare al sindaco il significato delle due parole espresse nel post ovvero: onestà libera dal contesto, atteggiamenti e comportamenti coerenti al di là di situazioni e persone, è la fedeltà ad un principio, non assoluto e magari anche sbagliato, ma pur sempre un cardine.

Nel settembre del 2016 il sindaco di Parma sempre su facebook, alle lamentele dei cittadini sulla situazione di degrado della città rispose: " Parma disordinata? Andate a vedere Reggio e Piacenza ", come se mal comune mezzo gaudio potesse giustificare la situazione della città e rasserenare i cittadini, oltre ad essere un affermazione quantomeno poco elegante nei confronti dei nostri vicini.

Sempre nel dicembre dello stesso anno il Comune tramite l'assessore alla sicurezza Casa, lancia il Progetto Legalità formando una Squadra speciale di quaranta vigili urbani. Il progetto puntava su una maggiore presenza degli agenti sul territorio partendo proprio nel periodo natalizio e si sarebbe dovuto protrarre fino a maggio del 2017. L’attività si sarebbe dovuta svolgere prevalentemente nelle zone di: Piazzale della Pace, zona stazione, quartiere San Leonardo, quartiere Oltretorrente e quartiere Pablo e doveva essere un’azione volta a garantire il rispetto del nuovo regolamento di Polizia Urbana, con particolari azioni di presidio e di controllo per contrastare i venditori e i compratori di stupefacenti anche tramite controlli serali. Il servizio doveva essere svolto con continuità, garantendo la costante presenza di operatori nelle zone di maggior affluenza di pubblico, con il presidio delle aree di mercato, delle aree di parcheggio, delle zone commerciali e ospedaliere anche per il contrasto dei reati predatori e delle aree sensibili della città dove maggiormente veniva lamentata la presenza di aggregazioni giovanili e moleste con obiettivi di contrasto al degrado, all’accattonaggio molesto, all’abusivismo commerciale e al fenomeno dei parcheggiatori abusivi. I servizi si sarebbero dovuti svolgere, in caso di necessità, anche in borghese secondo le modalità previste dal regolamento del Corpo di Polizia Municipale di Parma.

Dopo le elezioni vinte da Pizzarotti in giugno, la situazione sembra essere degenerata. Come mai?

Il 31 agosto Pizzarotti in un intervista pubblicata da Huffington Post dice: “Integrazione? Bisogna esportare il Modello Parma. I Comuni, se ben organizzati al loro interno e soprattutto se in coordinamento con le istituzioni statali, possono gestire il fenomeno direttamente e in modo efficace. Fermo restando che l'accoglienza è un dovere di ogni Comune e non solo di alcuni, noi sindaci conosciamo il nostro territorio, sappiamo dove operare, quando intervenire con specifiche misure e quando è necessario richiedere l'intervento di altri settori dello Stato.."

Il 5 settembre sempre su facebook scrive: “Turni della municipale di 24 ore per presidiare meglio il territorio e per lavorare a stretto contatto con le forze dell’ordine. Faremo più iniziative in mezzo ai quartieri così da popolarli e scacciare chi intende delinquere. Andremo avanti con l’obiettivo di insediare un distaccamento del Comando in zona Stu Pasubio. Continueremo ad aumentare l’uso della videosorveglianza. Tutto scritto e tutto quanto è nelle nostre possibilità. Abbiamo sempre fatto quello che abbiamo detto. Il resto, alla fine, lo devono fare le norme, la legge, lo Stato: chi spaccia, viene arrestato ma è fuori di galera dopo qualche giorno, o chi ha pronto un foglio di via ma non viene espulso rappresentano un problema nazionale. Senza se e senza ma".

Auspicando che il MODELLO PARMA, magari un po' rivisto con maggiore onestà intellettuale, funzioni veramente, per il momento il ruolino di marcia di fine estate, collezionato dall' Effetto Parma in soli 14 giorni, non è del tutto positivo, anzi in termini calcistici sarebbe da piena retrocessione.

I titoli dei quotidiani che trovate qui sotto, non sono presi né da il Giornale, né da Libero, né da il Foglio.

5/9 Raffica di vetri infranti (con furti) nelle auto in via Savani - Gazzetta di Parma

5/9 Cuoco picchiato in stazione - la Repubblica Parma

5/9 Ancora violenza a San Leonardo: donna aggredita in pieno giorno da tre uomini - Gazzetta di Parma

4/9 Fidanzati derubati e picchiati in piazza Duomo - Gazzetta di Parma

3/9 Via Bixio, rissa tra stranieri: fatta cadere una ciclista e malmenati due passanti - PARMAPRESS24.IT

2/9 Senza biglietto sul bus, rompe la porta a calci per sfuggire ai controlli: denunciato 31enne cubano - Gazzetta di Parma

30/8 Parma, l'autista dell' autobus aggredito e picchiato - CORRIERETV

29/8 Rissa in viale Vittoria: volano le biciclette - PARMATODAY.IT

29/8 Automobilista rapinato col coltello a Collecchio - Gazzetta di Parma

22/8 Piazza Garibaldi ore 21: rapina con il coltello - Gazzetta di Parma 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media