Cerca

Tecnologia

Mamme blogger e Facebook

Un luogo di confronto e riflessione

Il diario virtuale delle mamme si è trasferito dai blog a Facebook
0
Mamme blogger
Il diario virtuale delle mamme si è trasferito dai blog a Facebook

C’era una volta la mamma blogger, quella che metteva online, sul diario virtuale, pensieri, esperienze, aneddoti curiosi o divertenti. Il fenomeno delle mamme blogger è ancora forte, ma da un paio d’anni a questa parte la parte del “leone” (virtuale) la fa Facebook.

Oggi le mamme passano molto più tempo su Facebook, ammaliate dal chiacchiericcio che non alla ricerca di informazioni. Stufe della troppa offerta? In cerca di evasione? E’ vero che su facebook tira molto la battuta, la pacca sulla spalla, l’ilarità del momento: sarà che forse questo manca nel mondo reale? Siamo forse tutti troppo abituati a prenderci sul serio e cerchiamo anche noi il nostro piccolo segreto parco giochi? Ormai tantissime mamme hanno una loro pagina Facebook.
Cosa fanno le mamme blogger?

Fondamentalmente condividono i loro interessi con altre persone, che siano le loro paure (oddio il bambino avrà il morbillo o la varicella?), le loro aspirazioni (vorrei aprire un asilo nido, qualcuno mi da dei consigli?) , i loro hobby (tutorial, videointerviste su come si fa la maglia a dito, sulla creazione di una borsetta fatta coi nastrini piuttosto che di una torta con la glassa colorata), le loro convinzioni
In pratica, usano Facebook come un salotto, anzi come un labirinto di salotti. Dove quando ti stufi di un discorso puoi passare ad altro, o quando ti stufi di un gruppo di persone puoi cercartene altre senza fare figuracce.

Chi sono le mamme blogger? Secondo una ricerca Nielsen, le mamme che usano il social network e internet si dividono in diverse tipologie: “api regine”, ovvero quelle mamme che scrivono su facebook solo le loro questioni familiari, rapporti di coppia e con i figli ; poi ci sono le “consumatrici oculate” che parlano di offerte, sconti, promozioni e vanno pazze per la condivisione di ogni opportunità di risparmio (in questa fascia trovano posto anche le fanatiche dello scambio, riuso e baratto), seguono le  “mamme opinioniste” che non a caso hanno coniato il marchio “mom approved” (approvato dalle mamme) che sono quella particolare fascia di consumatore che ama testare i prodotti e i servizi per la famiglia e condividerne le opinioni sentendo che in qualche modo la loro parola conta perché è ascoltata dai grandi produttori .

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media