Cerca

MEDICINA ESTETICA

Filler: nuovo approccio
per la… Beautification!

La tecnologia DCLT per iniettabili a base di acido ialuronico garantisce la migliore bio-integrazione tessutale, risultati estetici ottimali e la riduzione dello stress dei tessuti cutanei e del dolore durante il trattamento

Il nuovo filler presentato al XXXIV Congresso della SIME dalla dottoressa Alessandra Camporese, docente Scuola Internazionale Medicina Estetica di Roma
0
Il nuovo filler presentato al XXXIV Congresso della SIME dalla dottoressa Alessandra Camporese, docente Scuola Internazionale Medicina Estetica di Roma

L’obiettivo ‘beautification’ promosso da Anteis significa una costante evoluzione della tecnologia DCLT  per sviluppare iniettabili a base di acido ialuronico, specifici e calibrati  in grado di:
● garantire la migliore bio-integrazione  tessutale
● offrire risultati estetici prevedibili e ottimali sia in fase statica che durante la mimica
● ridurre lo stress dei tessuti cutanei e del dolore durante il trattamento

La Dynamic Cross-linking Technology (DCLT). Durante il processo di invecchiamento si osservano 3 cambiamenti strutturali:
● i primi segni di invecchiamento si denotano sulla superficie: la cute perde idratazione ed elasticità, si assottiglia e si evidenziano le rughe dermiche
● il grasso sottocutaneo diminuisce e/o subisce un dislocamento che porta alla formazione di pliche cutanee e cedimenti dei contorni
● con l’avanzare degli anni, si assiste infine anche ad un riassorbimento osseo con cambiamenti più o meno marcati della struttura “profonda” di sostegno.

Per rimediare a queste 3 alterazioni, Anteis ha sviluppato e brevettato la tecnologia (DCLT) l’unica che consente di formulare gel omogenei monofasici ma poli-densificati cioè con gradi di coesività, elasticità e plasticità diversi all’interno dello stesso gel e diversi nei parametri a seconda delle varie formulazioni. L’equilibrio fra questi valori è essenziale per garantire risultati estetici sempre naturali, prevedibili e specifici al problema da trattare e per assicurare una perfetta bio-integrazione con il tessuto ospite in base al piano cutaneo in cui si iniettano.

Partendo dunque dalle alterazioni causate dall’aging, la reticolazione dinamica (DCLT) viene  declinata a secondo dell’obiettivo terapeutico che si desidera ottenere e varia quindi sensibilmente per ogni referenza:
● Per le correzioni superficiali Anteis ha sviluppato due formulazioni specifiche per la supplementazione dermica dove prevale la coesività (Esthélis). Il gel occupa tutti gli spazi intradermici in modo fisiologico e senza creare rischi di visibilità o palpabilità dell’impianto, permettendo di correggere anche le rughe più superficiali;
● Per le correzioni più profonde, prevale l’elasticità, il gel è quindi in grado di sostenere e sollevare solchi o aumentare le labbra in modo naturale (Fortélis), ma anche di adattarsi ai movimenti mimici, evitando così una staticità innaturale della pelle;

● Per ricreare volumi e modificare i profili del viso, infine, è stata messa a  punto una formulazione volumizzante (Modélis) dove prevale la plasticità, cioè la malleabilità, in quanto per ottenere risultati naturali è fondamentale che il gel sia modellabile, in grado di mantenere la forma e che non si sposti (migrazione).

Chi è Anteis. Anteis è una società svizzera che dal 2005 si distingue nel mondo per l’ innovazione e sicurezza dei suoi acidi ialuronici sviluppati per tre divisioni mediche (medicina estetica, oftalmologia e ortopedia) e per i quali ha ricevuto, con cadenza annuale, premi e riconoscimenti internazionali.

Sicurezza e certificazione FDA. Anteis entra adesso anche nel mercato italiano, attraverso la sua nuova filiale, con un curriculum di tutto rispetto:   sicurezza dimostrata da 4 milioni di siringhe di acido ialuronico vendute dal 2005 ad oggi senza alcuna registrazione di casi avversi, dalla certificazione FDA della sua sede produttiva di Ginevra e da una presenza in oltre 90 Paesi di 5 continenti. 

Sul podio delle aziende leader. Insieme ad Allergan e Galderma, Anteis si posiziona allo stesso livello per la qualità e performance dei suoi acidi ialuronici e per aver ottenuto da parte dell’FDA l’autorizzazione a distribuire i suoi filler HA sul mercato americano.

Anteis entra in Italia con i suoi filler brevettati. Proprio in occasione del congresso SIME 2013, Anteis presenta ai medici italiani  la sua linea di filler brevettati  DCLT,  noti in tutto il mondo con i nomi di Esthélis, Fortélis e Modélis,  nonchè l’Anteis Injection System (AIS) il primo ed unico dispositivo elettronico per effettuare le infiltrazioni in modo più preciso e meno doloroso per il paziente, per correzioni ottimali e prevedibili.
 
Gusi Peace Prize & Reddot Award.  Sono i due premi che Anteis ha ricevuto per l’innovazione tecnologica dell’Anteis Injection System.

Tutte le formulazioni possono essere iniettate sia manualmente che con l’AIS: il sistema iniettivo automatizzato Anteis permette, grazie ad un controllo elettronico, di infiltrare i diversi gel, sia con ago che con cannule,  in modo preciso, regolare e costante. L’iniezione automatizzata assicura una integrazione ancora superiore dei gel nei tessuti cutanei, riducendo il rischio di eventuali effetti secondari (rossori, ematomi) e  rendendo il trattamento decisamente meno doloroso per il paziente. L’innovazione della DCLT  ha permesso ad Anteis  di introdurre nel mondo della medicina estetica mondiale dei gel monofasici-polidensificati, cioè con  valori di coesività, elasticità e plasticità  specifici ad ogni formulazione. Grazie alla migliore integrazione tessutale, i filler Anteis hanno dimostrato la sicurezza e l’assenza di effetti collaterali quali per es. Tyndall effect, migrazione dei gel, visibilità e/o palpabilità se iniettati superficialmente. La tecnologia DCLT è stata concepita per offrire al Paziente un approccio correttivo globale, nel pieno rispetto dei tessuti e della naturalezza dei risultati sia in statica che in mimica, una vera Beautification! (MANFREDI CAMICI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media