Cerca

INCONTINENZA SENZA TABU’

‘Racconta le tue emozioni’,
parla di te stessa sul web

Secondo gli esperti il web consente più spontaneità della vita reale, soprattutto per chi si trova per la prima volta ad affrontare il disagio delle piccole perdite urinarie, o convive già da tempo con questo disturbo

Inaugurato il progetto “Racconta le tue emozioni” con la presentazione sotto le stelle del Planetario di Milano del nuovissimo blog www.observationpoint.it
0
‘Racconta le tue emozioni’,
parla di te stessa sul web
Inaugurato il progetto “Racconta le tue emozioni” con la presentazione sotto le stelle del Planetario di Milano del nuovissimo blog www.observationpoint.it

Il cielo stellato come non siamo abituati a vederlo, uno spazio dedicato interamente alle emozioni e allo scambio di riflessioni, pensieri e considerazioni su come viviamo il rapporto con l’emotività e le sensazioni più profonde e intime. Ed ecco tratteggiato anche l’obiettivo del progetto “Racconta le tue emozioni” presentato recentemente nella spettacolare cornice del Planetario di Milano. Il progetto è stato concepito per individuare strumenti idonei per riscoprire le emozioni, non prima di aver indagato sulla reale necessità della popolazione. La stessa alla quale abbiamo chiesto se le emozioni sono virtuali o reali, scoprendo che per quasi l’80% (78%) quelle espresse in rete sono vere. Anzi, aggiungendo che il web consente più spontaneità della vita reale. “Quasi la metà delle intervistate (45%) – spiega Simona Zanette, Country Manager e Amministratore Delegato di alfemminile.com, partner del sondaggio - dichiara di aver incontrato in rete persone con cui condividere le proprie emozioni. C’è anche una percentuale che lo farebbe con uno pseudonimo (21%) quasi a voler confermare il ruolo della rete come possibilità di trasformazione della propria identità’. A chi invece non è mai capitato (15%) piacerebbe far parte di una community”. L’esigenza di condividere le emozioni trova una risposta all’interno del Progetto “Racconta le tue emozioni” in un nuovo punto di riferimento e di osservazione: www.observationpoint.it <http://www.observationpoint.it>, un blog studiato e adattato alle esigenze di chi si vuole raccontare, confrontare, consultare via web. La doppia valenza di questo nuovo strumento deriva dal coinvolgimento di esperti e partner che consentiranno di indagare sui sentimenti degli italiani, partendo dalle emozioni: “Le emozioni chiedono di essere raccontate e di specchiarsi in altrettante storie, per potersi amplificare nella condivisione e nella reciprocità. Il bisogno urgente di testimoniare in tempo reale il proprio stato d’animo – precisa Katia Vignoli, psicoterapeuta - aiuta a percepire se stessi, come se dichiararlo e descriverlo disegnasse la nostra traccia di passaggio, la prova che “sento, quindi sono e ci sono. Più della musica, fanno le immagini e le parole, che facilitano meccanismi di identificazione: niente, al pari dell’ “io come te”, fa sentire meno soli ”.

Il progetto “Racconta le tue emozioni”. Un’idea che nasce dalla volontà di TENA di comunicare i valori del brand attraverso un approccio incentrato sulle persone e le loro specifiche necessità. “Sdrammatizzare, incoraggiare e rassicurare sono le parole chiave di questa nuova brand platform, la strategia di comunicazione sottesa a tutte le iniziative che saranno messe in campo dall’azienda – spiega Antonio Campanile, Marketing Manager TENA - Le competenze e l’esperienza di TENA nell’ambito dell’incontinenza saranno messe al servizio delle persone per sostenerle concretamente, non solo attraverso prodotti di alta qualità ma soprattutto attraverso la sinergia di strumenti, linguaggi, apporti scientifici e attività dedicate”. Chi si trova per la prima volta ad affrontare il disagio delle piccole perdite urinarie, o convive già da tempo con questo disturbo, o deve prendersi cura di un familiare o per professione vuole dare assistenza mantenendo dignità e rispetto dei propri ospiti: ogni persona troverà in TENA un punto di riferimento credibile e affidabile. Un partner che può dare risposte alle loro differenti necessità e accompagnarle in un percorso orientato a ritrovare fiducia e serenità, voglia di fare e agire, di cogliere le opportunità della vita con ottimismo.

I risultati del sondaggio. I dati raccolti da alfemminile.com per TENA confermano inoltre quanto la rete stia sempre più diventando una finestra aperta sullo svago e il divertimento. “Con la possibilità di accedere a svariate offerte presenti sul mercato per gratificare o auto-gratificarsi – precisa Vignoli - Basti osservare che lo shopping on-line (37%) ha la stessa percentuale di utilizzo dell’uso per lavoro (41%)”. Si evidenzia così la valenza di ‘piacere’, in tutte le sue accezioni: il bisogno di appagamento, male esaudito dal periodo di crisi attuale, trova, spesso anche solo virtualmente, svariate possibilità di risposta. “Tra le emozioni condivise la gioia è al primo posto (41%), consegnata al web come a uno scrigno capace di custodirla e preservarla dalle aggressioni esterne, da invidie o indifferenza – continua Vignoli – Dichiarazioni d’amore, piccole e grandi vittorie, tributi d’affetto ai propri cari lontani”. Un racconto di emozioni che continua su www.observationpoint.it <http://www.observationpoint.it>.  (MARIANNA MASCIANDARO)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media