Cerca

cerco-lavoro

Alla 'Fiera delle professioni' di Trieste 450 studenti

Alla 'Fiera delle professioni' di Trieste 450 studenti

Trieste, 16 feb. (Labitalia) - Quasi 450 studenti in Camera di commercio di Trieste per la 'Fiera delle professioni', l’iniziativa, in corso fino a giovedì, organizzata dall’Ufficio scolastico regionale e dall’Azienda speciale Aries per aiutare i giovani in un momento decisivo come quello della scelta della strada da prendere dopo la scuola superiore.

L’obiettivo è permettere ai ragazzi di farsi un’idea di quale potrebbe essere il percorso lavorativo più adatto per il proprio futuro attraverso il confronto con chi lo ha già intrapreso.

Temi approfonditi con 51 professionisti appartenenti agli ordini o associazioni professionali degli avvocati e procuratori, architetti, periti industriali, infermieri, biologi, medici, psicologi, consulenti del lavoro, commercialisti, ingegneri, geometri, fisioterapisti, tecnici di radiologia medica, chimici, geologi, giornalisti e attuari, e con i referenti di 3 associazioni di categoria, di 3 enti locali, dell’Azienda Sanitaria e delle Forze Armate.

Dei quasi 450 studenti coinvolti dall’iniziativa a incontrare i professionisti dei vari settori oggi sono stati gli studenti degli istituti Petrarca, Carducci, Slomsek, Volta, Nautico, Stefan, Da Vinci, Carli, Sandrinelli, Max Fabiani e Deledda, mentre giovedì sarà la volta dei ragazzi degli istituti Oberdan, Preseren e Galilei.

Oggi e domani, dalle 15 alle 17, si tengono invece due interventi formativi del vicedirettore di Aries, Francesco Auletta, intitolati 'La cultura d’impresa' e 'Il curriculum vitae e il colloquio di lavoro'.

La 'Fiera delle professioni', che quest’anno giunge alla settima edizione e ha coinvolto complessivamente 4.300 ragazzi, ha quindi anticipato un passaggio importante contenuto nel decreto 'La Buona Scuola' del governo Renzi, il quale punta a rafforzare l’offerta formativa e l’alternanza scuola-lavoro per incrementare le opportunità d’impiego e le capacità di orientamento degli studenti sia nel caso punti sull’auto-imprenditorialità sia sul proseguimento degli studi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog