Cerca

cerco-lavoro

La Itel cresce a doppia cifra e assume in Puglia

La Itel cresce a doppia cifra e assume in Puglia

Bari, 26 feb. (Labitalia) - La Itel cresce e assume. L’azienda ha chiuso il 2015 con un fatturato di dieci milioni di euro, registrando una crescita del 10% rispetto all’anno precedente. Per il 2016 prevede un ulteriore incremento a due cifre, grazie a importanti commesse nazionali e internazionali. Negli stabilimenti di Ruvo di Puglia, la Itel progetta e installa apparecchiature di risonanza magnetica e di diagnostica per immagini. Nella divisione Itelpharma produce radiofarmaci, impiegati per la diagnosi in oncologia clinica, neurologia, cardiologia. Infine, il settore Ricerca e Sviluppo ha come progetto di punta la realizzazione di Erha (Enhanced Radiotherapy with Hadrons), un sistema integrato di Protonterapia, per la cura dei tumori basato su una tecnologia unica al mondo.

Nel 2015 l’azienda ha assunto diciotto persone, stabilizzandone undici. I cinque nuovi ingressi del 2016 portano a 85 il numero totale dei dipendenti. Da pochi giorni sono aperte le selezioni per altre otto unità. In particolare, l’azienda è alla ricerca di due operatori di ciclotrone; due operatori di controllo qualità; due operatori di produzione; un tecnico elettrico/elettronico e un installatore. Le opportunità riguardano sia candidati esperti sia giovani diplomati e laureati, anche senza esperienza. Per tutti, sia pure a vari livelli di competenza, è richiesta la conoscenza della lingua inglese. Per quasi tutti i profili è richiesta la disponibilità a trasferte in Italia e all’estero per periodi di media/lunga durata.

Come sottolinea Michele Diaferia, amministratore delegatole della Itel, "le previsioni di crescita sono molto incoraggianti e portano in dote nuovi assunzioni: c’è bisogno di personale per poter garantire i piani di sviluppo, anche internazionali, già avviati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog