Cerca

lombardia/milano

Milano: Api-Celav, accordo per inserimento lavorativo disoccupati

Milano: Api-Celav, accordo per inserimento lavorativo disoccupati

Milano, 4 apr. (Labitalia) - Con l’obiettivo di contrastare le nuove povertà e favorire l’inserimento lavorativo di soggetti in condizione di disagio socioeconomico, Api, l’Associazione delle piccole e medie industrie, e Celav, il centro di mediazione al lavoro del Comune di Milano, hanno recentemente sottoscritto un accordo di collaborazione che potrà coinvolgere circa 2.000 piccole e medie imprese.

Concretamente, l’intesa siglata da Stefano Valvason, direttore generale di Api, e Salvatore Mirante, direttore del servizio diritti e tutele e servizi per l’integrazione sociale del Comune di Milano, prevede attività di screening curriculum vitae, preselezione, accompagnamento al percorso di inserimento lavorativo dei soggetti in disagio socioeconomico nelle aziende associate ad Api attraverso l’utilizzo di tirocini formativi e borse lavoro, monitoraggio del percorso di inserimento da parte di tutor specializzati e di supporto per l’inserimento dei disabili.

"L’accordo sottoscritto -ha spiegato Stefano Valvason di Api- mira a dare ulteriore impulso alla sinergia tra il mondo imprenditoriale e il Comune di Milano. Una collaborazione volta a potenziare l’azione sociale su tematiche emergenti relative al mercato del lavoro e a valorizzare la componente formativa attraverso percorsi strutturati e supportati da tutor di riferimento durante la fase iniziale".

"D’altronde, le pmi -sottolinea- grazie alla loro vicinanza al territorio, a una struttura flessibile, tipicamente familiare, rappresentano l’ambiente ideale per essere un 'laboratorio sociale', un punto di incontro tra attività produttiva e persone in disagio socioeconomico, fruttuoso per entrambe le parti, senza sfociare nel mero assistenzialismo".

"Il Centro di mediazione al lavoro -ha chiarito Salvatore Mirante, direttore del servizio diritti e tutele e servizi per l’integrazione sociale del Comune di Milano- mette a disposizione consolidate professionalità e auspica una fattiva collaborazione con Api al fine di promuovere effettive opportunità di formazione e integrazione lavorativa per i soggetti appartenenti alle categorie di svantaggio socioeconomico".

L’accordo avrà validità fino a fine 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog