Cerca

cerco-lavoro

Il 70% delle opportunità di lavoro 'nascosto', più del cv conta il networking

Il 70% delle opportunità di lavoro 'nascosto', più del cv conta il networking

Roma, 20 mag. (Labitalia) - Networking vuol dire relazioni di valore. Ed è questo il metodo che garantisce le migliori opportunità di trovare un lavoro e crescere professionalmente. Parola dell'agenzia per il lavoro Orienta. L’invio 'a raffica' del vecchio curriculum vitae è ormai il sistema meno efficace e più obsoleto che si possa adottare per avere opportunità di occupazione e che al contrario può produrre frustrazioni.

Per cogliere le occasioni di lavoro che ci sono, soprattutto nel cosiddetto mercato del lavoro 'nascosto', che rappresenta il 70% delle opportunità e che transita ogni giorno nei propri circuiti relazionali informali, il metodo più efficace - assicura Orienta - è proprio quello del networking. Da non confondere, però, con la 'deleteria pratica' della raccomandazione.

Per questo, Orienta ha avviato da tempo progetti nell’ambito del networking. Tra i più significativi, la partecipazione al percorso formativo per manager che ha coinvolto dal 2012 ad oggi oltre 800 dirigenti fuoriusciti dal mercato, cui è stata offerta un’attività specifica focalizzata sul networking e sulle strategie di ricollocazione. Risultato: oltre l’80% si è ricollocato - con contratti di dirigenza, consulenza e a progetto - grazie al proprio network. Lo stesso metodo ha valore anche per l’occupazione giovanile e in generale per tutti coloro che sono alla ricerca di un lavoro.

Marco Vigini, responsabile nazionale della selezione permanente di Orienta, uno dei massimi esperti in Italia di networking, ha pubblicato un libro in uscita in questi giorni dal titolo 'Networking & Lavoro' (edito da Hoepli), proprio con l’intento di diffondere la cultura del networking e delle relazioni professionali quale metodo più efficace per trovare lavoro e crescere professionalmente.

“Con questo libro sul metodo del networking - spiega Marco Vigini - ho inteso colmare un’esigenza che ho individuato e appreso nel mio percorso professionale nelle risorse umane fornendo una competenza che sarà sempre più strategica per il mercato del lavoro, ossia la forza delle relazioni di valore. I giovani, soprattutto, se da subito costruiranno una propria rete e community con metodo, valorizzando anche le attività sui social, avranno a disposizione un efficace e moderno strumento di occupabilità e crescita professionale che poi porteranno con sé per tutta la vita professionale”.

Il libro spiega nel dettaglio come cambiare passo e affrontare in modo completamente diverso rispetto al passato la ricerca di nuove opportunità professionali e di occupazione in un mercato del lavoro radicalmente mutato e in fase di continua evoluzione. Lo fa ricorrendo a una metodologia scientifica rigorosa e innovativa che si arricchisce di testimonianze ed esperienze sul campo e offre un metodo sperimentato per fare networking e superare le proprie paure e inibizioni e i limiti dell’improvvisazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog