Cerca

cerco-lavoro

All’Università del gusto di Vicenza si diventa chef

All’Università del gusto di Vicenza si diventa chef

Vicenza, 22 lug. (Labitalia) - Dall’alta cucina alla ristorazione collettiva, passando per una miriade di ristoranti, trattorie, pizzerie, tavole calde e non solo, sono tantissime le attività che necessitano di cuochi professionali qualificati che rimangono figure molto ricercate. Per questo, l’Università del Gusto di Vicenza ha pensato di formare nuovi talenti, attraverso il corso 'Cuoco professionale qualificato', che mira a preparare a 360 gradi i futuri professionisti del settore. Non solo lezioni di cucina ma anche una formazione completa su tutti gli ambiti della ristorazione: dal web marketing alle lezioni in ambito tecnologico alimentare, merceologico, igienico-sanitario e non solo.

"Questo corso è un’opportunità -spiega Ernesto Boschiero, amministratore delegato di Esac Spa- per chi ha talento e vuole finalizzare la sua passione per la cucina facendone una professione vera e propria. Inoltre, intende essere un contributo alla disponibilità di personale qualificato, di cui spesso è carente il settore della ristorazione".

"Abbiamo quindi pensato a un corso che possa essere lo step successivo per coloro che hanno già frequentato un istituto alberghiero e vogliono intraprendere il mestiere di cuoco e un percorso di formazione qualificante per chi non ha un titolo di studio coerente con il settore ristorativo, ma vede in esso il proprio futuro professionale. Come premessa, abbiamo chiesto e ottenuto il riconoscimento regionale, così da poter rilasciare agli allievi una qualifica da spendere in Italia e all’estero”, conclude Boschiero.

Il corso inizierà il 10 ottobre ma le iscrizioni son già aperte: 20 posti disponibili per creare un gruppo ristretto che lavorerà a fianco di due grandi chef: Alessio Bottin, veronese, con grande esperienza internazionale, ora imprenditore, chef e consulente di catering&banqueting; e il vicentino Alberto Basso, del ristorante 3quarti di Grancona (Vi), entrato a far parte di recente della prestigiosa associazione Jre - Jeunes Restaurateurs d’Europe, che riunisce i migliori giovani ristoratori della penisola. A loro si aggiungono altri grandi professionisti del mondo della ristorazione.

Il percorso formativo sarà diviso in due fasi: la prima (della durata di 300 ore) riguarderà la formazione in cucina e i laboratori di panetteria, pasticceria e pizzeria. Le lezioni si svolgeranno presso il Centro formazione Esac di Creazzo (Vi), dove ha sede l’Università del Gusto. La seconda fase (anch’essa della durata di 300 ore) sarà dedicata a uno stage presso ristoranti e aziende della ristorazione. Al termine del percorso formativo, i partecipanti sosterranno un esame pratico per ottenere l’attestato di qualifica professionale riconosciuto dalla Regione Veneto e di livello EQF3 in ambito europeo e valido come abilitazione alla somministrazione e vendita di alimenti e bevande (ex Rec).

Le lezioni si svolgeranno dal lunedì al venerdì, dal 10 ottobre al 2 dicembre 2016; subito dopo, per ogni allievo inizierà il periodo di stage. Per iscriversi al corso professionale con qualifica di cuoco è necessario compilare la scheda di adesione sul sito www.universitadelgustovicenza.it o recarsi al Centro di formazione Esac, in via Piazzon 40, a Creazzo (Vi). Per ogni ulteriore informazione, la segreteria didattica è disponibile allo 0444 964300.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog