Cerca

lazio

Burger King, al via recruiting day per nuovo ristorante a Roma

Burger King, al via recruiting day per nuovo ristorante a Roma

Roma, 27 set. (Labitalia) - Oltre 1.100 candidature in meno di due mesi attraverso il sito aziendale e le piattaforme di ricerca lavoro. E’ la risposta all’annuncio di assunzione di nuovo personale fatto da Burger King per l’apertura del nuovo ristorante a gestione diretta di Tor Sapienza a Roma.

Per 150 di loro, tra oggi, 27 settembre, e domani 28, si terrà il recruiting day organizzato dall’azienda da cui usciranno i 40 addetti selezionati: 35 nella crew, 4 manager e un direttore che troveranno impiego nel nuovo ristorante. La nuova apertura romana rientra nel piano di espansione di Burger King sul territorio italiano, che nei prossimi 5 anni ha previsto l’apertura di 300 nuovi ristoranti creando 10.000 nuovi posti di lavoro tra occupazione diretta e indotto.

Le due giornate dedicate al recruiting si svolgono presso il ristorante Burger King di Casal Palocco, alla presenza dell'Hr manager del gruppo, Francesco Zuffo, e del team delle risorse umane. Uno dei tratti distintivi dell’azienda, infatti, oltre alla giovanissima età dei propri dipendenti, è proprio l’attenzione alla formazione.

Ogni dipendente, prima di cominciare a lavorare, deve seguire un training specifico messo a punto da Burger King dove imparerà le procedure corrette per trattare il cibo, cucinarlo e presentarlo nel modo giusto, gli standard che riguardano la pulizia (ogni cucina deve essere lavata e sanificata ogni 4 ore) e come interagire con il pubblico.

Proprio per formare addetti altamente preparati e specializzati nel settore, nel 2016 il colosso della ristorazione ha inaugurato la Burger King Academy, con sede a Segrate, un centro dove i giovani manager possono intraprendere un percorso di formazione per la carriera nella ristorazione (anche in contesti diversi da Burger King).

"Credo che uno dei principali motivi che spinge i giovani a candidarsi da noi sia l’impostazione sul modello americano", ha dichiarato Francesco Zuffo, Hr manager di Burger King Italia. "Siamo un'azienda meritocratica -ha concluso- che punta a far crescere professionalmente i propri dipendenti, gratificandoli con carriere veloci, scatti di stipendio e incentivi al raggiungimento degli obiettivi aziendali. Lo stampo internazionale è evidente: il lavoro in team, il rispetto tra colleghi e dei consumatori, la condivisione e la lealtà sono valori fondamentali e imprescindibili".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog