Cerca

lazio/roma

Page Personnel, 230 opportunità carriera per categorie protette

0
Page Personnel, 230 opportunità carriera per categorie protette

Roma, 7 dic. (Labitalia) - Andare oltre l’obbligo di legge: è la grande sfida delle agenzie per il lavoro oggi quando si tratta di inserimento delle categorie protette. Tuttavia, secondo Page Personnel, agenzia per il lavoro parte di PageGroup specializzata nella ricerca, selezione e somministrazione di impiegati e giovani professionisti qualificati, sono sempre più le aziende che guardano alla diversity in una prospettiva che va oltre i vincoli imposti dallo stato per includere un concetto legato alla creazione di un ambiente eterogeneo e alla valorizzazione delle persone. Sono 230 le opportunità di carriera offerte oggi da Page Personnel in tutta Italia grazie a un team specializzato nella ricerca e selezione di professionisti iscritti agli elenchi delle categorie protette.

Page Personnel è alla ricerca di talenti per ogni dipartimento aziendale dal front office ai servizi generali, dalla contabilità generale a profili legali, passando alla forza vendita e customer satisfaction concludendo con l’area tecnica e ingegneristica. "Per realizzare un inserimento di successo -spiega Michael Luciano, associate manager di Page Personnel in Italia- sono necessarie competenze nel valutare elementi come patologia, permessi speciali a disposizione del candidato e la capacità di allineare aspettative del lavoratore con i bisogni delle aziende, tenendo in considerazione aspetti fondamentali come la funzionalità delle attrezzature presenti nel luogo di lavoro".

"Con questi accorgimenti -afferma- è facile raggiungere la soddisfazione di entrambe le parti e facilitare il percorso a livello impiegatizio, quadro e dirigenziale. Gli inserimenti di maggior successo sono proprio quelli in cui le aziende cercano di coniugare la necessità di trovare professionisti specializzati e qualificati con gli obblighi di legge". "In un mercato del lavoro -sostiene- sempre più sensibile alla reputazione aziendale, la valorizzazione delle categorie protette non è solo un imperativo per adeguarsi in modo efficiente alle disposizioni legislative, ma un’opportunità per trasmettere i valori della diversity in maniera concreta".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media