Cerca

cronaca

Blitz anti-degrado a Roma Termini

28 Ottobre 2017

0
Blitz anti-degrado a Roma Termini

- Quattro arresti, 17 denunce, 25 daspo urbani nei confronti di 25 persone e di due tassisti abusivi. E’ un duro colpo quello inflitto dai carabinieri della compagnia Roma Centro contro il degrado nell’area della stazione Termini e vie limitrofe.

In totale sono state identificate 210 persone ed eseguiti accertamenti su 80 veicoli. I carabinieri hanno anche sequestrato dosi di droga e elevato contravvenzioni durante i numerosi posti di controllo.

All’interno dello scalo ferroviario, i carabinieri hanno arrestato un 31enne di Lamezia Terme e una 28enne romena che, per i loro numerosi precedenti, erano colpiti da sorveglianza speciale con divieto di frequentare scali ferroviari e aeroportuali per la durata di un anno.

4MILA DENUNCE -Si tratta della più grave delle misure di prevenzione personali, nata per contrastare fenomeni come la mafia e il terrorismo, emanata dal Tribunale di Roma su proposta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, sulla base degli elementi raccolti in particolare dai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini che, nell’ultimo triennio, hanno proceduto a circa 4.000 denunce in stato di libertà di diverse centinaia di soggetti, italiani ed extracomunitari che prima gravitavano nella stazione chiedendo l'elemosina, molestando i viaggiatori e spesso diventando borseggiatori e ladri di valigie.

Le proposte di sorveglianze speciali di questo tipo in tre anni, spiegano i carabinieri, sono state circa 40, quasi tutte accolte o in fase di accoglimento, perché ritenute uno degli strumenti più importanti che ha reso l’interno della stazione Termini più vivibile e sicuro.

IN MANETTE - In manette sono finiti anche un 38enne algerino, colpito da un ordine di custodia cautelare in carcere per furto aggravato emesso dal Tribunale di Roma, e una 16enne romena, colpita da un ordine di custodia cautelare in carcere perché ritenuta responsabile di reiterati reati contro il patrimonio, emesso dal Tribunale per i minorenni di Roma. Dei quattro arrestati, due sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo, uno portato in carcere a Regina Coeli e la minorenne associata al centro accoglienza minori di via Virginia Agnelli.

I carabinieri hanno denunciato in stato di libertà: un 16enne egiziano, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di diverse dosi di hashish; tre romene, nomadi con precedenti, per l’inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Roma; tre romeni, un turco e una macedone, di età compresa tra i 27 e i 48 anni, per disturbo alle persone perché sorpresi a molestare i viaggiatori nei pressi delle biglietterie automatiche della stazione.

6 DENUNCIATI - Denunciate anche sei persone, due italiani e quattro stranieri, sorprese a rubare all’interno dei negozi della galleria Termini, e un 41enne del Bangladesh per inosservanza delle norme di immigrazione, essendo sprovvisto di regolari documenti di soggiorno.

Nel corso dei controlli, i carabinieri hanno sanzionato 25 persone per la violazione del divieto di stanziamento, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore perché trovati, senza motivo, nei pressi delle aree di accesso e transito dello scalo ferroviario e delle banchine dei treni.

TAXI ABUSIVI - I carabinieri hanno sanzionato infine un 64enne, originario della provincia di Cosenza, e un 51enne della provincia di Messina, scoperti ad esercitare servizio di taxi abusivo. Per loro è scattata la multa di 850 euro, la revoca della patente di guida e il sequestro del veicolo. Invece, solo uno dei due è stato anche denunciato perché recidivo negli ultimi 5 anni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media