Cerca

cronaca

A Roma domenica la 'Corsa delle città' per ricerca sul pancreas

3 Novembre 2017

0
A Roma domenica la 'Corsa delle città' per ricerca sul pancreas

Roma, 3 nov. (AdnKronos Salute) - Un corsa per aumentare la consapevolezza sulle malattie del pancreas e raccogliere fondi per la ricerca. L'appuntamento è domenica 5 novembre, dalle 10 a Villa Glori a Roma, in occasione della 'Corsa delle città', una delle iniziative pensate a sostegno del World Pancreatic Cancer Day, in programma il 16 novembre 2017. Si tratta di una corsa non competitiva di 5 km, alla sua seconda edizione italiana, che si svolgerà contemporaneamente anche ad Alicante e a Las Rozas (Madrid) e per la prima volta quest’anno anche a Milano.

L’evento, il cui ricavato sarà devoluto interamente alla ricerca, è promosso da Gabriele Capurso, gastroenterologo responsabile ambulatorio malattie del pancreas del Sant'Andrea di Roma e membro della Onlus dell’ospedale. La maratona è stata organizzata grazie ai patrocini della Associazione italiana studio pancreas (Aisp), della Onlus S. Andrea, delle associazioni pazienti Nastro Viola e Avanti tutta e della Favo (Federazione delle associazioni di volontariato in oncologia), oltre che da Adr - Aeroporti di Roma e dal Circolo canottieri Aniene. I primi classificati verranno premiati da Carlo Verdone.

Durante la corsa, alla quale parteciperanno anche gli stessi medici e i pazienti e loro familiari, Leonardo Cenci, fondatore della Onlus Avanti tutta, sarà in collegamento dall'evento di New York per "raccontare come una grave patologia oncologica possa essere vissuta con forza e serenità e di come lo sport e gli stili di vita corretti possano essere elementi chiave per mantenere una buona qualità della vita".

Come dimostrano dati recenti - sottolineano gli organizzatori - il tumore del pancreas, a partire dal prossimo decennio, sarà la seconda causa di morte per neoplasia nel mondo, e già ora è la quarta. Questo perché i fattori di rischio eliminabili ma diffusi per questa patologia (fumo, alcol, obesità, diabete, dieta non corretta) sono in aumento, ma anche perché al contrario di quanto avviene per altri tumori, la sua diagnosi precoce è difficile, in assenza di marcatori affidabili, e le cure spesso poco efficaci. Tuttavia - puntualizzano - solo il 2% di tutti i fondi dedicati alla ricerca per i tumori viene destinato al pancreas.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media