Cerca

cronaca

Acqua: Catania (Sc), Palermo rischia di restare a secco, serve gestione pubblica (2)

0

(AdnKronos) - Gli invasi, evidenzia il capogruppo di Sc, "sono vuoti e la gestione da tempo è stata affidata a soggetti terzi che gestiscono persino le reti di distribuzione". All'Amap il riconoscimento di aver svolto "un ruolo fondamentale nel tutelare la gestione pubblica dell’acqua, recuperando i disastri prodotti da Aps" ma adesso "è di fondamentale importanza cambiare rotta".

"Lanciare - prosegue Catania - in prima battuta una campagna di informazione che sensibilizzi i cittadini e li inviti a risparmiare i consumi; bisogna verificare se vi siano le condizioni per requisire i pozzi privati per far fronte a quella che sta diventando una emergenza idrica di proporzioni planetarie. A questo proposito è una priorità programmare investimenti più utili e mirati nonché implementare le infrastrutture. E' necessario - conclude - attuare politiche più coraggiose che scongiurino il pericolo di un ritorno al passato con il razionamento dell'acqua. Diventa urgente chiedere lo stato di calamità naturale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media