Cerca

cronaca

Aism, gardenie e ortensie contro la sclerosi multipla

Ricerca

1 Marzo 2018

0

Roma, 1 mar. (AdnKronos Salute) - Per celebrare l'importante traguardo dei 50 anni di attività, l'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) rinnova il suo impegno al fianco della ricerca lanciando la campagna 'Benvenuta Gardensia!'. L'appuntamento è per il 3, 4 e 8 marzo in 5 mila piazze italiane, dove i circa 10 mila volontari mobilitati per la causa distribuiranno una pianta di gardenia o una di ortensia, o entrambe, con un contributo minimo di 15 euro l’una. Due fiori a sottolineare lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla che colpisce la popolazione femminile in misura doppia rispetto agli uomini (ogni giorno 5 donne ricevono una diagnosi) (TUTTE LE INFO SULLA CAMPAGNA).

Numerosi i personaggi che aderiscono alla campagna: Antonella Ferrari (madrina di Aism), Antonella Ferrari, il tenore Marco Voleri, Francesca Romana Barberini, Marino Bartoletti, Chiara Francini, Paola Marella, Alice Paba, Marisa Passera, Massimiliano Rosolino, Gaia Tortora e Gianluca Zambrotta. Inoltre, dal 5 all’11 marzo la campagna sarà promossa sui principali contenitori di intrattenimento e informazione delle reti Rai e sul sito www.rai.it. Anche La7, Sky e Mediafriends sosterranno l’iniziativa dando visibilità allo spot della campagna (GUARDA IL VIDEO DELLA CAMPAGNA).

L’iniziativa ha ricevuto il supporto fondamentale anche delle maggiori compagnie telefoniche: dal 25 febbraio all’11 marzo si può inviare un sms o chiamare il numero solidale 45567; i fondi raccolti andranno a sostenere un progetto di ricerca scientifica sulle forme progressiva di Sclerosi multipla, le più gravi, ancora oggi orfane di terapie. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun sms inviato da cellulari Wind Tre, Tim, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali. Sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa PosteMobile, Twt e Convergenze e di 2 e 5 euro da rete fissa Tim, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media